Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’appello del figlio di Clemente Burac: «Sono disperato, riprendete le ricerche»

«Per favore riprendete le ricerche, aiutatemi, perché sono disperato». È l’appello di Gabriel Grama, il figlio di Clemente Burac (nella foto), l’uomo di 59 anni scomparso il 17 gennaio dalla casa di...

«Per favore riprendete le ricerche, aiutatemi, perché sono disperato». È l’appello di Gabriel Grama, il figlio di Clemente Burac (nella foto), l’uomo di 59 anni scomparso il 17 gennaio dalla casa di Bagnolo in Piano. Clemente, idraulico, affetto da una grave forma di depressione per la quale si curava «con un notevole miglioramento» dice il figlio, è uscito dalla casa di Bagnolo verso le 10. Alle 10.30 ha parlato con la Municipale; alle 11 è stato visto in piazza Europa poi più nulla. «Si è ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

«Per favore riprendete le ricerche, aiutatemi, perché sono disperato». È l’appello di Gabriel Grama, il figlio di Clemente Burac (nella foto), l’uomo di 59 anni scomparso il 17 gennaio dalla casa di Bagnolo in Piano. Clemente, idraulico, affetto da una grave forma di depressione per la quale si curava «con un notevole miglioramento» dice il figlio, è uscito dalla casa di Bagnolo verso le 10. Alle 10.30 ha parlato con la Municipale; alle 11 è stato visto in piazza Europa poi più nulla. «Si è portato via le chiavi di casa mia e il cellulare che però è rimasto attivo a Bagnolo fino al 18 gennaio. Non aveva né soldi ne documenti». Il figlio lancia un appello affinché forze dell’ordine, vigili del fuoco e municipale riprendano le ricerche.