Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Turisti tedeschi in escursione sui sentieri dei partigiani

REGGIO EMILIA. Cento tedeschi in giro per la montagna reggiana. Anche nell’aprile 2018 è in programma l’edizione primaverile dei Sentieri Partigiani di Istoreco, l’iniziativa escursionista che porta...

REGGIO EMILIA. Cento tedeschi in giro per la montagna reggiana. Anche nell’aprile 2018 è in programma l’edizione primaverile dei Sentieri Partigiani di Istoreco, l’iniziativa escursionista che porta visitatori stranieri (in gran parte provenienti dalla Germania) sulle tracce dei luoghi della Resistenza in Appennino. E come di consueto per la versione di aprile, il 24 aprile verrà ripercorso il cammino fatto realmente dalle squadre partigiane nella giornata del 24 aprile 1945: quel giorno, le ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

REGGIO EMILIA. Cento tedeschi in giro per la montagna reggiana. Anche nell’aprile 2018 è in programma l’edizione primaverile dei Sentieri Partigiani di Istoreco, l’iniziativa escursionista che porta visitatori stranieri (in gran parte provenienti dalla Germania) sulle tracce dei luoghi della Resistenza in Appennino. E come di consueto per la versione di aprile, il 24 aprile verrà ripercorso il cammino fatto realmente dalle squadre partigiane nella giornata del 24 aprile 1945: quel giorno, le varie brigate entrarono in città e “liberarono” Reggio con una giornata di anticipo rispetto all’arrivo delle truppe alleate che avanzano a gran ritmo dall’Adriatico. Domenica 22 e lunedì 23 il gruppo camminerà fra Busana, la Sparavalle e il monte Ventasso, incontrando anche i partigiani Giacomina Castagnetti e Giacomo Notari. Martedì 24 aprile inizierà la discesa, a cui chiunque può aggregarsi. Il ritrovo è alle 10.30 al parco Paride Allegri di Vezzano. Da lì si proseguirà a piedi sino a Botteghe di Albinea, per la testimonianza della staffetta Giovanna Quadreri e il pranzo al sacco. Alle 13.30 riprende la marcia lungo i sentieri che Botteghe portano a Reggio passando per Canali e per via Tassoni. Alle 16 proprio in via Tassoni ci sarà una sosta al cippo che ricorda alcuni caduti del 24 aprile, e una seconda tappa è prevista alla parrocchia di San Pellegrino per visitare la piccola mostra dedicata a don Pasquino Borghi, prete partigiano fucilato dai fascisti. Da San Pellegrino si entrerà poi in centro passando per viale Umberto sino a raggiungere le piazze centrali. (adr.ar.)