Quotidiani locali

Reggio Emilia, mercatino abusivo all’interno della rotonda

Camion fermi sotto il ponte di Calatrava, fra le vie Filangieri e Trattati di Roma. In vendita ortaggi e prodotti calabresi. Diversi i pericoli per la circolazione

Reggio Emilia, mercatino abusivo sotto ai ponti di Calatrava REGGIO EMILIA. Camion fermi sotto il ponte di Calatrava, fra le vie Filangieri e Trattati di Roma. In vendita abusivamente ortaggi e prodotti calabresi. Diversi i pericoli per la circolazione. LEGGI L'ARTICOLO

REGGIO EMILIA. Camion e furgoni piazzati all’interno della rotatoria, banchetti e tavolini a occupare un’intera corsia e un via vai di auto che accostano, spesso senza nemmeno mettere la freccia, rischiando di provocare un incidente.

Di mercatini abusivi, negli anni, a Reggio Emilia siamo stati abituati a vederne parecchi. Ma quello che avviene da diverso tempo all’ombra dei ponti di Calatrava si è garantito senza dubbio il podio di questa disonorevole classifica.

E non si tratta di un episodio sporadico. Il mercatino abusivo della rotonda è una vera e propria consuetudine delle domeniche reggiane, un appuntamento fisso quasi come il “mercato delle badanti” del Foro Boario. Tutto questo avviene all’intersezione fra via Filangieri e via Trattati di Roma, direttamente all’interno di una delle grosse rotatorie che conducono al casello dell’autostrada.

Dopo le segnalazioni di alcuni cittadini, ieri mattina siamo andati a controllare di persona. E al nostro arrivo, verso le 10, abbiamo in effetti trovato una situazione al limite dell’assurdo.

Un paio di furgoncini si erano organizzati di tutto punto, scaricando diverse ore prima banchetti e casse occupando abusivamente una buona porzione della rotonda. In loro supporto c’era addirittura un tir di grosse dimensioni, parcheggiato sempre sotto il ponte, che veniva usato come magazzino e deposito.

In vendita principalmente frutta e verdura e prodotti tipici della Calabria. Il tutto caricato e scaricato con l’ausilio di un muletto, come se ci trovassimo all’interno del mercato ortofrutticolo. Il tutto alimentato da un fitto via vai di clienti che, dopo aver parcheggiato in divieto di sosta, comprano e se ne vanno quasi sempre senza nemmeno mettere la freccia. Uno scenario che troviamo, praticamente identico, più avanti lungo via Filangieri, dentro Mancasale.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik