Quotidiani locali

Vendono pentole "patacca" porta a porta, denunciati

San Martino in Rio: i tre napoletani li spacciavano come di marchi di qualità. Tutto è stato sequestrato

SAN MARTINO IN RIO (REGGIO EMILIA). Bussavano alla porta della case proponendo la vendita di pentole e coltelli che spacciavano come prodotti delle migliore marche. Invece, di fronte ai carabinieri della stazione di San Martino in Rio, hanno ammesso che erano oggetti di marchi contraffatti. Con l’accusa di concorso in ricettazione, introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, sono stati denunciati tre napoletani di 20, 27 e 42 anni, due dei quali con una sfilza di specifici precedenti di polizia.

A loro i carabinieri hanno sequestrato una cinquantina di pezzi tra pentole riportanti il falso marchio della Royalty Line ed Imperial Collection spacciati come prodotti di nicchia. La loro presenza nella Bassa reggiana è stata segnalata al 112  da cittadini che hanno ricevuto la visita porta a porta dei venditori. Le segnalazioni hanno comportato l’immediato intervento dei carabinieri che lungo via Roma hanno intercettato due uomini con i mano scatole di pentole e coltelli che si stavano allontanando da un quartiere residenziale del paese dove avevano cercato di piazzare la loro merce. Poco lontano il loro complice in macchina dove i militari hanno trovato analoghi accessori da cucina.

Una cinquantina di pezzi  con i marchi falsi sono stati trovati in disponibilità dei tre. Dalla

strada alla caserma il passo è stato breve. Tutto è stato sequestrato e sono scattate le denunce. A carico dei tre, domiciliati a Reggio Emilia, i carabinieri di San Martino in Rio hanno avanzato anche la proposta di foglio di via obbligatorio dal Comune di San Martino per almeno tre anni.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro