Quotidiani locali

Luzzara, calciatore azzannato al volto dal cane della sua ragazza

Ferito al volto in modo serio il difensore della Bagnolese Damiano Meneghinello, 27 anni. Ora dovrà sottoporsi a un intervento di plastica facciale

LUZZARA. Damiano Meneghinello, 27 anni, difensore della Bagnolese, ex Luzzara, mercoledì sera è stato morso dal cane della sua ragazza, un Border Collie.

In un primo tempo il calciatore è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale di Guastalla, ma poi ha dovuto ricorrere alla consulenza dell’équipe del reparto maxillo-facciale dell’ospedale Maggiore di Parma, a causa dei profondi tagli al volto, in particolare al labbro superiore e a quello inferiore.

Ieri mattina il giovane luzzarese ha raggiunto il reparto Maxillo-facciale dell’ospedale parmense, ma i medici, dopo averlo visitato, gli hanno consigliato di ritornare lunedì 19 marzo perché la parte del viso in cui è stato morso era piuttosto gonfia e tumefatta. È probabile che si debba procedere a un intervento di plastica facciale.

Per il momento il giocatore della Bagnolese è a riposo e dovrà saltare la partita contro l’Agazzanese, in programma domenica 11 marzo.

Che cosa sia avvenuto esattamente mercoledì sera, al momento non è dato sapere. Le uniche notizie arrivano dai familiari che, però, anche loro, hanno mostrato un certo riserbo.

A causa delle ferite al volto e al dolore, Damiano Meneghinello per ora non riesce a parlare. Il giovane resta in contatto con i familiari, con i compagni di squadra della Bagnolese e con il mister Ferraboschi attraverso messaggi telefonici.

L’ipotesi per ora più accreditata, circa l’aggressione, è quella secondo cui Damiano sia stato morso durante un momento di gioco con il cane, ovviamente in modo del tutto inatteso.

«È molto raro che i Border Collie possano rivelarsi pericolosamente aggressivi, soprattutto senza mostrare dei segnali allarmanti in anticipo – commenta un esperto allevatore – a meno che il cane non provi del dolore fisico o si senta minacciato. È noto anche che non vuole essere disturbato mentre mangia. Se si tenta di prendere l’osso che sta mordendo o la ciotola del cibo, con la paura di non riavere più il suo cibo, può ringhiare.

Inoltre è importante evitare di fare giochi basati sulla sua dominanza, come nel tiro alla fune e giochi in cui il cane insegue la persona che gli sta vicino. Se un Border Collie ha un forte istinto all’inseguimento e non viene istruito e aiutato a tenerlo sotto controllo, o ad utilizzarlo per altre attività, può diventare pericoloso e mettersi ad inseguire tutto quello che si muove. Potrebbe

mostrare segni di frustrazione e successivamente peggiorare nel comportamento fino a diventare anche aggressivo. Il guinzaglio e la museruola non fanno altro che peggiorare la situazione e aumentare il livello di frustrazione del cane». (m.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro