Quotidiani locali

Colpo grosso con spaccata sei ladri devastano il bar

Quattro Castella, sfondata con una mazza la vetrata della Ginestra di Puianello Il titolare: «È la settima volta». La banda fugge con un bottino di 15.000 euro

QUATTRO CASTELLA. A colpi di mazza hanno sfondato la vetrata: colpi su colpi per infrangere il vetro spesso, incuranti dell’allarme collegato alla centrale dei carabinieri di Reggio Emilia, per poi entrare e devastare il locale.

Maxi-furto con spaccata al bar tabaccheria La Ginestra di via Giuseppe di Vittorio, alle Forche di Puianello, nella notte tra martedì e ieri, poco dopo le 2.30. I banditi si sono mossi velocemente, sparendo prima dell’arrivo dei carabinieri di Quattro Castella, portandosi via un bottino di almeno 15.000 euro tra videopoker, tagliandi “gratta e vinci”, stecche di sigaretta e macchina cambiasoldi, rotta con un flessibile e svuotata. I danni, secondo la prima ricognizione dei carabinieri e del titolare dell’esercizio, arrivato sul posto in nottata, ammontano appunto a diverse migliaia di euro. «È la settima, se non l’ottava volta che i ladri entrano e mi svuotano il negozio provocandomi, oltretutto, danni ingenti alle strutture – afferma Andrea Verona, proprietario del bar tabaccheria –. Non so più cosa fare per potermi difendere». Vetrata in frantumi, locale a soqquadro, mobili rovesciati e alcuni devastati, carte, valori e sigarette sparse per tutto il negozio. Secondo quanto fin qui accertato dai carabinieri, la banda sarebbe stata composta da almeno sei persone. Tre sono rimaste all’esterno, probabilmente per controllare la situazione, mentre altri tre sono entrati per compiere la razzia. I malviventi hanno staccato e portato via due videopoker; con un flessibile hanno spaccato la macchina cambiamonete per prendere il contante, poi sono passati al settore tabacchi, arraffando decine di stecche di sigarette e un numero per ora imprecisato di tagliandi “gratta e vinci”.

Il bottino è rappresentato da circa 10.000 euro per i videopoker e altri 5.000 tra sigarette e tagliandi “gratta e vinci”. Il tutto è stato caricato su un furgone

di colore chiaro, notato da alcuni testimoni che però non sono stati in grado di riferire i numeri della targa. La banda è sparita nella notte. Le telecamere di sorveglianza, installate fuori dal bar, pare non fossero in funzione in quel momento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro