Quotidiani locali

reggiolo, il sindaco 

Angeli: «Fatto gravissimo spero sia un caso isolato»

REGGIOLO. «Un fatto gravissimo che speriamo resti un episodio isolato». E’ preoccupato il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli subito dopo essere stato informato, ieri mattina, della rapina in villa...

REGGIOLO. «Un fatto gravissimo che speriamo resti un episodio isolato». E’ preoccupato il sindaco di Reggiolo Roberto Angeli subito dopo essere stato informato, ieri mattina, della rapina in villa avvenuta lunedì sera in via Strada Caselli 25, ai danni dei coniugi Pietro Salardi, pensionato ed Elena Artoni, casalinga, entrambi 65enni.

«Conosco bene Pietro – ha detto ancora il sindaco – Ci siamo parlati diverse volte e a Reggiolo è molto conosciuto e stimato perché anni fa è stato membro della commissione edilizia del Comune, in qualità di geologo. Io sono troppo giovane per ricordarmi di quando ha lavorato a Reggiolo. Me l'hanno riferito i miei predecessori. La mia solidarietà personale, della amministrazione comunale ma anche a nome dei miei concittadini va alla famiglia Salardi»

«Immagino – prosegue Angeli – la grande paura dei coniugi Salardi, rimasti alla mercè, per diverso tempo, di tre rapinatori senza scrupoli, che hanno pure usato violenza nei confronti di un uomo e di una donna indifesi».

Il sindaco Angeli ha espresso tutta la sua indignazione e ha aggiunto: «Mi auguro che le forze dell'ordine, attraverso accurate indagini, riescano ad individuare i colpevoli e ad assicurarli alla giustizia».

Ieri pomeriggio, i carabinieri

della Scientifica sono tornati nella villa di via Caselli per effettuare alcuni rilievi e per verificare la presenza di eventuali impronte o qualche elemento utile che conduca all’identificazione dei rapinatori. Sembra però che i rapinatori indossassero i guanti. (m.p.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro