Quotidiani locali

Ustionato al volto per un incendio scoppiato in cucina

San Polo d'Enza, rogo ieri sera in una palazzina: 34enne soccorso e trasportato all’ospedale di Parma. Ferito pure un cugino

SAN POLO. Un cittadino albanese di 34 anni è rimasto ustionato al volto a causa di un incendio che è scoppiato nella cucina di casa sua. È accaduto ieri sera in un appartamento di una palazzina che si trova a San Polo in via Guicciardi 4.

Nell’appartamento, che si trova al secondo piano, abita in affitto una coppia di albanesi con un bimbo di soli 4 mesi. Verso le 20 circa ha preso fuoco un pentolino pieno di olio, e l’uomo ha cercato di spegnerlo come meglio poteva. Ma ha le fiamme lo hanno raggiunto al volto, causandogli diverse ustioni. L’uomo ha urlato chiedendo aiuto. I vicini di casa gli hanno prestato i primi soccorsi. Subito sono stati allertati sia i vigili del fuoco che la centrale operativa del 118. In poco tempo sono arrivati sia i pompieri, con un automezzo da Reggio Emilia, che l’ambulanza e un’automedica per prestare i primi soccorsi all’uomo. Quest’ultimo è stato trasportato in ambulanza al centro grandi ustionati dell’ospedale Maggiore di Parma. Le sue condizioni non sarebbero ritenute gravi, ma sarà solo l’esito dei controlli medici ad offrire una diagnosi accurata sull’entità delle ustioni riportate al volto. La moglie e il figlioletto sono rimasti fortunatamente illesi dall’incendio, che ha visto fiamme alte propagarsi dal pentolino pieno di olio.

È intervenuta anche una seconda ambulanza, che ha trasportato in ospedale un cugino del 34enne, che vive nello stesso appartamento: l’uomo è stato visitato in via precauzionale, ma avrebbe riportato poche ferite e di lieve entità.

Temendo la propagazione delle fiamme e l’estensione dell’incendio negli appartamenti vicini, molti inquilini sono usciti di casa in attesa che i vigili del fuoco mettessero in sicurezza l’appartamento incendiato. Molti a quell’ora stavano preparando la cena; altri erano sotto la doccia. Tutti hanno abbandonato in fretta le abitazioni, uscendo di casa anche in pigiama e in ciabatte.

Sull’episodio sono in corso le verifiche da parte dei vigili del fuoco. Non ci sono danni alla palazzina, ma è stata dichiarata inagibile la cucina,

in attesa delle verifiche dell’impianto elettrico, danneggiato probabilmente dal rogo che si è propagato per poi essere spento poco dopo.

Nel corso della serata la cucina è stata bonificata dai vigili del fuoco.

©RIPRODUZIONE RISERVATA .
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro