Quotidiani locali

Nella rossa Gattatico i grillini sono il primo partito

GATTATICO . A scuotere è il dato di Gattatico: sede dell’Istituto Cervi, il Pd è il secondo partito, terzo se si guarda alla coalizione. Alla Camera il Movimento 5 Stelle ha ottenuto il 33.23% dei...

GATTATICO . A scuotere è il dato di Gattatico: sede dell’Istituto Cervi, il Pd è il secondo partito, terzo se si guarda alla coalizione. Alla Camera il Movimento 5 Stelle ha ottenuto il 33.23% dei voti, seguito dal centrodestra al 29.54 (con oltre 500 voti alla Lega), e dalla coalizione Pd a quota 28.91%. Stesso “podio” al Senato. «Sapevo che tanti, soprattutto i giovani, avrebbero votato 5Stelle o Lega – commenta il sindaco Gianni Maiola – me l’avevano detto, ne avevamo parlato soprattutto negli ultimi giorni prima del voto, ma certo non mi aspettavo una simile batosta. Adesso niente, si riparte». L’idea di Maiola è che i 5Stelle e la Lega abbiano il vento in poppa e qualunque cosa facciano riescano a convincere, eppure «bisognerà vedere cosa succederà, se riusciranno a fare il governo e soprattutto cosa combineranno». Il dato locale è che anche a Gattatico le campagne sicurezza e anti-migranti abbiano fatto presa: «Sono anche preoccupato per la reazione avuta dai genitori dopo l’annuncio che avremmo tenuto le scuole aperte, nonostante la neve: se si smette di credere nella scuola è davvero la fine».

A Bibbiano hanno vinto Antonella Incerti e Giorgio Pagliari, ma il primo partito alla Camera è il Movimento 5 Stelle. «È una giornata triste, la sconfitta c’è stata e non si può negare, ma bisogna anche distinguere tra il contesto nazionale e quello locale», afferma il sindaco Andrea Carletti. E lo sguardo è già teso al futuro: «Dobbiamo rispettare il pensiero espresso dagli elettori, fermarci un attimo, con umiltà, per ripensare a cosa è successo. Tuttavia a livello di Val d’Enza il gruppo Pd è unito: continueremo a lavorare con senso di sacrificio, come una squadra, portando a termine i nostri progetti nell’interesse dei cittadini».

A Sant’Ilario il Pd ha retto il colpo: Antonella Incerti ha vinto alla

Camera con il 33.25%, al Senato Pagliari ha ottenuto il 33.88% dei voti. Rispetto al 2013 i Democratici hanno avuto una flessione, e, come in tutta Italia, a crescere è stata la Lega: nel 2013 il Carroccio aveva preso meno del 2% dei voti, quest’anno è arrivato al 15%. (m.r.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro