Quotidiani locali

Incerti: «Che sberla per il partito»

L’ex sindaco di Albinea rieletta alla Camera: «Qui il legame col territorio resiste»

AL BINEA. «Abbiamo preso una sberla e abbiamo capito...».

Costretta a letto da un attacco influenzale con febbre alta , Antonella Incerti non ha che poche poche parole - di tono opposto - per commentare, da un lato la sua rielezione alla Camera, dall’altra la sonora sconfitta del suo partito, mai così in basso come centrosinistra.

«Personalmente - dice l’ex sindaco di Albinea - sono soddisfatta del risultato ottenuto. Un risultato che è arrivato grazie all’impegno di tante persone, nel partito e nella società che hanno creduto alle nostre proposte e le hanno portate tra la gente».

Ecco, semmai, questo salta agli occhi: se il Pd qui non ha capitolato è perché un legame con i territori ancora ce l’ha...

«In effetti - dice la parlamentare - quello che è accaduto nel nostro territorio non si è verificato nel resto d’Italia».

Un altro dato che salta agli occhi quasi nell’immediato è che il tracollo del Pd non ha avantaggiato la formazione di coloro che sono stati protagonisti della scissione: i voti che mancano al Pd non sono andati a Liberi e Uguali.

«È vero , sono andati da tutt’altra parte, e direi quasi su un doppio binario che poco c’entra con i nostri valori. Su questo e su altri aspetti di questa campagna elettorale occorrerà riflettere e approfondire, anche nel più piccolo dettaglio. Voglio andare a vedere i voti come sono stati distribuiti sul territorio, comune per comune, per comprendere le ragioni di chi non ha votato Pd quando magari lo aveva fatto in passato».

Reggio in questo senso può dare indicazioni utili?

«Certo, come del resto tutto il paese. Io credo che il partito debba ora fare i conti con la realtà del paese, al di là delle narrazioni facili».

La sua analisi

è partita da un verbo declinato alla prima persona plurale: abbiamo capito... È sicura che tutti nel Pd abbiano capito?

«Sarebbe grave se non fosse così. La sberla è stata forte e l’hanno sentita tutti, glielo assicuro». (m.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro