Quotidiani locali

casina 

Il sindaco civico: «Voglia di novità dimostrata col voto»

CASINA. Anche se arrivati con qualche ritardo per alcuni problemi di conteggio al seggio numero 1, anche a Casina si è assistito a una sorta di tripartizione dei voti, con centrosinistra,...

CASINA. Anche se arrivati con qualche ritardo per alcuni problemi di conteggio al seggio numero 1, anche a Casina si è assistito a una sorta di tripartizione dei voti, con centrosinistra, centrodestra e Movimento 5 Stelle poco distanti su una percentuale vicina al 30% (Pd alla Camera al 29,11, Incerti eletta con il 31,81; centrodestra al 30,31% con la Lega al 18, 66 e Movimento 5 Stelle al 30,02%, primo partito di Casina).

Il caso di Casina è interessante perché qui, un anno e mezzo fa, ha vinto una lista civica che si è dichiarata fortemente apartitica, ma sembra in qualche modo aver colto lo scontento che era già percepibile verso l’establishment tradizionale. Così commenta il sindaco Stefano Costi: «È evidente che questa tornata elettorale rappresenta un cambiamento epocale. Anche nel nostro territorio ci sono Comuni in cui i 5 Stelle sono oggi il primo partito e il centrodestra ha superato il centrosinistra. Non so se sia un bene o un male, ma quello che è certo è che la gente è stanca dei partiti tradizionali». E sull’essere stati capaci a Casina di intercettare una stanchezza che già serpeggiava da tempo, Costi conclude: «La nostra lista raccoglieva esperienze politiche

molto diverse tra i vari componenti, ma si è sempre voluta mantenere apartitica. Ci sono esperienze simili anche a Villa Minozzo e a Carpineti che hanno mostrato come ormai la comunità guardi sempre meno al sostegno dei partiti tradizionali. C’è voglia di cambiamento». (l.t.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro