Quotidiani locali

Gualtieri volta pagina

Il sorpasso del centrodestra. Bergamini: «Effetto della crisi»

Gualtieri. «Così come è avvenuto anche in molti altri Comuni, anche a Gualtieri si è confermata la tendenza nazionale». Questo il commento del sindaco di Gualtieri Renzo Bergamini, che fa una riflessione sul risultato delle elezioni politiche che vede il Pd, partito con il quale è stato eletto, scendere al terzo posto in classifica. Alla Camera il centrodestra ha ottenuto il 32,94 % - con la Lega arrivata a toccare quota 18,72%, con più di 500 voti rispetto a cinque anni fa - il Movimento 5 Stelle ha raccolto il 30,26% delle preferenze mentre il Pd si è fermato al 28,76%.

Un risultato che, rispetto al 2013, parla di circa 10 punti percentuali in meno, corrispondenti a oltre 500 voti.

Bergamini, come giudica l’esito di queste elezioni in chiave gualtierese?

«Certe avvisaglie si erano già avute con l’esito del referendum dell’anno scorso. Con le dovute proporzioni, ma le basi per risultati simili c’erano già. Certo che il dato che più sorprende, a mio avviso, non è tanto il successo del Movimento Cinque Stelle quanto piuttosto l’exploit della Lega Nord. Francamente non pensavo facesse registrare una crescita del genere. Mi aspettavo invece di più da Liberi e Uguali, anche in ambito provinciale».

Come si spiega il risultato del Pd?

«Ritengo che il calo del Partito democratico si sia verificato in misura maggiore in zone nelle quali si segnalano contesti economici difficili, con aziende in crisi o addirittura in chiusura e con famiglie in difficoltà. E’ successo qui, in altre parti della bassa ma anche nella zona ceramiche».

Ritiene che su questi dati possa aver influito anche la gestione amministrativa?

«Non credo che questi risultati siano da trasferire anche alla realtà gualtierese. Ho avuto modo di parlare con tanti ex appartenenti al Pd e ho avvertito in loro la volontà di cambiare la classe dirigente del partito nazionale e dunque di guardare altrove. Penso sia questa una delle chiavi di lettura».

Quali corde ha saputo toccare il Movimento 5 Stelle?

«Ribadisco,

credo che certe situazioni economiche abbiano pesato sull’esito di queste votazioni. Così come il fatto che diversi elettori di centrosinistra abbiano voluto provare la “novità”, concedendo fiducia al Movimento 5 Stelle alla luce delle delusioni degli ultimi anni».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro