Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Reggio Emilia verso l'elezione di nove parlamentari, quattro sono del Pd

Reggio Emilia verso l'elezione di nove parlamentari, quattro sono del Pd

Oltre ai rappresentanti del Pd Delrio, Incerti e Iori eletti all'uninominale, e al possibile ingresso di Andrea Rossi (al plurinominale a Ferrara) i risultati del centrodestra e del Movimento 5 Stelle faranno probabilmente volare verso Roma, al plurinominale, altri 4 candidati. Vittoria storica della Fiorini a Sassuolo.

REGGIO EMILIA. Dai risultati delle elezioni del 4 marzo, sia quelli definitivi che quelli attesi, sembra che Reggio Emilia possa puntare ad avere ben nove rappresentanti nel prossimo Parlamento. Quelli certi, al momento, sono quasi tutti in quota Pd. Nel “Collegio uninominale 11 – SCANDIANO” alla Camera, dove secondo il sito del ministero dell'Interno sono state scrutinate tutte le 271 sezioni.

Il vincitore eletto risulta Antonella Incerti, la candidata del Pd per la coalizione del centrosinistra con il 31,68% dei voti. Nel Movimento 5 Stelle la candidata Rossella Ognibene ha ottenuto il 30,47%.

leggi anche:

Anche se si devono ancora decidere i risultati nel “Collegio uninominale 06 - REGGIO NELL'EMILIA” al Senato, i dati arrivati fino ad ora danno praticamente per certa vincitrice Vanna Iori per la coalizione di centrosinistra con Claudia Bellocchi, per il centrodestra, seconda con un distacco di circa un migliaio di voti.

leggi anche:

montecitorio

Reggio Emilia, i commenti degli eletti e dei rappresentanti dei partiti

Elezioni 2018: i tre reggiani del Pd eletti in Parlamento _ GRaziano Delrio, Vanna Iori e Antonella Incerti _ parlano del loro personale successo e della debacle della loro coalizione. Soddisfazione per Movimento 5 stelle, attraverso le parole della deputata Maria Edera Spadoni, e della Lega

Ancora più serena invece la situazione nel “Collegio uninominale 17 - REGGIO NELL'EMILIA” alla Camera dove, anche se mancano ancora i risultati definitivi, Graziano Delrio supera di circa diecimila voti la deputata uscente del Movimento 5 Stelle Maria Edera Spadoni. A questi si potrebbe aggiungere, molto probabilmente, l'ex sindaco di Casalgrande Andrea Rossi, sottosegretario alla Presidenza della Regione Emilia Romagna e responsabile nazionale Enti locali del Pd, candidato al plurinominale di Ferrara.

Vittoria storica invece quella della reggiana Benedetta Fiorini, eletta alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Sassuolo. La Fiorini, sostenuta dalla coalizione di centrodestra, ha ottenuto il 34,60% dei consensi, superando Michele Dell’Orco (M5S, 30,21%) e Claudio De Vincenti (centrosinistra, 28,88%).

Elezioni 2018, Gianluca Vinci (Lega) commenta soddisfatto le prime proiezioni REGGIO EMILIA. Il reggiano Gianluca Vinci, candidato della Lega, commenta gli exit poll e i primi risultati delle Politiche, che vedono il suo partito fare un balzo in avanti rispetto alle precedenti elezioni. LEGGI L'ARTICOLO

Dai risultati dei plurinominali, probabilmente ancora lontani dall’arrivare, si possono però già pronosticare dei probabili candidati che riusciranno ad accedere agli scranni del Parlamento. Il primo, in quota Lega Nord, è Gianluca Vinci primo in lista la plurinominale P04 in capo alla coalizione di centrodestra.

Nello stesso collegio riuscirà quasi certamente a spuntarla anche la deputata uscente del Movimento 5 Stelle, Maria Edera Spadoni, arrivata seconda nella sfida all’uninominale contro Graziano Delrio. Visti i risultati positivi per i grillini, inoltre, il Movimento reggiano spera di riuscire a portare a Roma anche il nome che segue in lista quello della Spadoni: Davide Zanichelli. Infine, nel collegio plurinominale al Senato, i grillini sperano anche nell'ascesa della reggiana Maria Luisa Mantovani, seconda in lista.

Nel collegio uninominale al Senato di Parma invece, dove sono state scrutinate tutte le 520 sezioni, in una corsa durata fino all’ultima scheda ha trionfato la coalizione di centrodestra che ha ottenuto 89.065 voti, il 31,88% del totale, garantendo così un posto al Senato per Maria Saponara. Staccato di poco il candidato del Partito Democratico Giorgio Pagliari, superato dalla concorrente negli ultimi minuti. Al centrosinistra sono andati 87.535 voti, il 31,33%.

"Gli exit poll si sono dimostrati nella storia molto elastici, ma se questo è il risultato finale la cosa chiara per il Pd è un dato negativo, noi passeremmo all'opposizione", è la prima reazione Dem, affidata al capogruppo alla Camera Ettore Rosato. "Noi siamo alternativi al M5s, se hanno i numeri governino, noi saremo all'opposizione".

leggi anche:

La reggiana Maria Edera Spadoni, deputata uscente del Movimento 5 stelle e candidata alla Camera nel collegio uninominale di Reggio e al plurinominale, si limita a dire : "Aspettiamo i dati reali, quel che è certo è che il Movimento 5 stelle sarà il pilastro della prossima legislatura".

LE PROIEZIONI. Secondo la quarta proiezione sui dati reali, al Senato il M5S sarebbe al 32,5%, Pd al 19,2% e Lega al 16,2%). È questa la quarta proiezione del Consorzio Opinio Italia per la Rai per il Senato: la copertura del campione è del 32%, margine di errore del 2,8%. Forza Italia sarebbe al 14%, Fdi al 4,1, LeU al 3,5. +Europa è al 2,3, Nci all’1,2%. Lorenzin e Insieme allo 0,6%. Svp allo 0,4%, altre liste al 5,4%.

I COMMENTI. Andrea Costa, segretario provinciale del Pd di Reggio Emilia, parla di sconfitta epocale per il suo partito.

Gianluca Vinci della Lega non nasconde la soddisfazione per i primi risultati dello spoglio, che vedono la Lega balzare ben oltre il 15%.

In casa Pd, invece, si vive un vero e proprio psicodramma, con il deputato reggiano uscente Maino Marchi che non nasconde tutta la propria delusione, invitando subito Matteo Renzi a dimettersi qualora i risultati finali dovessero rispecchiare gli exit poll, le proiezioni e i primi dati reali.

Elezioni 2018, Maino Marchi (Pd): "Siamo al di sotto delle peggiori aspettative" REGGIO EMILIA. Il deputato uscente Maino Marchi, rappresentante del Pd reggiano, commenta gli exit poll e le prime proiezioni, che parlano in modo netto di una bruciante sconfitta del Pd. LEGGI L'ARTICOLO

Il candidato di LeU, il reggiano Mirko Tutino, ospite nella redazione della Gazzetta di Reggio commenta i primi risultati.

LO SCRUTINIO. Arrivano i primi risultati per quanto riguarda lo spoglio del Senato in provincia di Reggio Emilia: a Viano, dopo una sezione scrutinata su 4, il candidato dei 5 Stelle Marco Montanari con 129 voti è in vantaggio su Giorgio Pagliari del centrosinistra, che ne ha ottenuti 97. A Sant'Ilario (1 sezione su 10) Pagliari ha 226 voti contro i 198 di Montanari.

LO SPOGLIO IN TEMPO REALE

Soltanto alle ore 1.50 sono arrivati i dati definitivi relativi all'affluenza alle urne in provincia di Reggio Emilia. L'ultimo comune a fornire i dati alla prefettura di Reggio è stato Casalgrande. Nella nostra provincia ha votato il 78,99% degli aventi diritto, contro l'83,56% delle politiche del 2013.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro