Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Elezioni 2018, a Reggio Emilia l'affluenza sfiora il 79%: code ai seggi per la scheda antifrode

Passo indietro rispetto alle Politiche del 2013, quando votò più dell'83% degli aventi diritto. Le nuove modalità di voto all'origine di lunghe attese nelle sezioni

Elezioni 2018, attesa e code per votare nei seggi di Reggio Emilia

CODE AI SEGGI. Le code ai seggi si sono registrate sin dalla mattinata, con attese che hanno raggiunto anche picchi di un'ora. E' una conseguenza della scheda antifrode, la novità introdotta con questa legge elettorale. Il meccanismo è spiegato nell’articolo 58 della legge 361 del 1957, come aggiornata dalla legge che ha poi introdotto il ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Elezioni 2018, attesa e code per votare nei seggi di Reggio Emilia

CODE AI SEGGI. Le code ai seggi si sono registrate sin dalla mattinata, con attese che hanno raggiunto anche picchi di un'ora. E' una conseguenza della scheda antifrode, la novità introdotta con questa legge elettorale. Il meccanismo è spiegato nell’articolo 58 della legge 361 del 1957, come aggiornata dalla legge che ha poi introdotto il Rosatellum.

Elezioni 2018, gli scrutatori reggiani alle prese con i "bollini"

In sostanza, ogni elettore non potrà più inserire autonomamente la scheda nell’urna, ma dovrà consegnarla al presidente di seggio che, dopo aver staccato il tagliando con il codice alfanumerico, farà un controllo con il codice presente sulla scheda. Al termine del controllo, sarà il presidente ad inserire al scheda nell’urna, ma solo dopo aver a sua volta rimosso il codice, in modo da rendere anonimo il voto.

Elezioni 2018, coda all'Anagrafe di Reggio Emilia per ritirare la scheda elettorale

AFFLUENZA IN REGIONE ALLE 12. Una domenica serena e a tratti soleggiata ha stemperato i timori della vigilia sulle ripercussioni che avrebbero potuto avere sul voto le nevicate dei giorni precedenti e il ghiaccio sulle strade per il fenomeno della pioggia gelata. Dopo l'ultima neve di ieri sera che ha interessato l'Emilia-Romagna la situazione meteo è migliorata, favorendo gli spostamenti nelle città. Non sono stati segnalati problemi particolari.

La Scuola De Amicis a Cavriago
Le scuole medie da Vinci a Reggio Emilia
La scuola Dante Alighieri a Reggio Emilia
Reggio Emilia, tutti in coda ai seggi per le elezioni politiche

Alle 12 in regione ha votato il 22,76% degli elettori (furono il 20,40 il 24 febbraio 2013, il 22,46% nel 2008), con un picco del 24,73% a Ferrara e la minore affluenza a Rimini (20,25%). Al voto sono chiamati 3.326.889 cittadini. Ci sono code agli uffici elettorali per il ritiro delle schede in sostituzione di quelle scadute o smarrite. All'Emilia-Romagna spettano 45 deputati e 22 senatori. A livello nazionale, l'affluenza è stata del 19,38%. 

AFFLUENZA IN PROVINCIA ALLE 12. Nella nostra provincia l'affluenza è stata del 22,37%. Fra i Comuni, la percentuale più alta di votanti si è registrata a Novellara (27,29%) e a Carpineti (27,25%). La più bassa a Campagnole Emilia (17,8%). Reggio Emilia città ha registrato un'ìaffluenza del 22,91%.

GUIDA AL VOTO. Sono 476 le sezioni aperte oggi nella nostra, provincia, dalle 7 alle 23, per il rinnovo della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Per eleggere i rappresentanti della Camera, i reggiani aventi diritto sono in totale 388.123: 189.595 uomini e 198.528 donne.

Per eleggere i rappresentanti del Senato, invece, gli elettori che hanno compiuto i 25 anni di età nella nostra provincia sono 358.198, anche in questo caso a maggioranza femminile: 183.959 le donne, 174.239 gli uomini. Nel comune di Reggio Emilia, i votanti nelle 160 sezioni cittadine sono 119.317 (di cui di cui 61.939 donne e 57.378 uomini).

I votanti solo alla Camera sono 109.907 (di cui 57.320 donne e 52.587 uomini). Ì votanti all'estero sono 4.157 (di cui 1.954 donne e 2.203 uomini). Nei seggi, sono circa duemila i reggiani impegnati nelle operazioni di voto fra scrutatori, segretari, presidenti di seggio: otto i seggi speciali allestiti in città, più 17 seggi volanti. Lo scrutinio prenderà il via subito dopo le 23, una volta chiuse le urne.

Foto, video, articoli: lo speciale sulle elezioni

Ecco tutto ciò che c’è da sapere per andare a votare.

1. PERCHÉ SI VOTA: gli elettori sono chiamati a eleggere 630 deputati per la Camera e 315 senatori per il Senato.

2. QUANDO SI VOTA: solo oggi. Le sezioni elettorali nella provincia di Reggio sono 476 e saranno aperte dalle 7 alle 23. Il numero di seggio e di sezione in cui si vota sono riportati sulla tessera elettorale.

3. CHI VOTA: per la Camera votano i cittadini che abbiano compiuto i 18 anni entro oggi, per il Senato coloro che abbiano compiuto 25 anni sempre entro oggi. In totale, a Reggio Emilia i votanti sono 388.123 per la Camera e 358.198 per il Senato.



4. I COLLEGI DELLA CAMERA: nel collegio uninominale U11 rientrano Reggio, Cavriago, Correggio, Rubiera e San Martino in Rio. Nel collegio uninominale U17 tutti gli altri comuni della provincia. Il plurinominale P04 copre le province di Reggio, Parma e Piacenza.

5. I COLLEGI DEL SENATO: nel collegio uninominale U06 rientrano Reggio, Cavriago, Correggio, Rubiera e San Martino, più altri comuni della Bassa Modenese e del Ferrarese. Nell’uninominale U07 gli altri comuni della provincia di Reggio, più altri comuni della provincia di Parma. Il collegio plurinominale P02 copre le province di Reggio, Modena, Parma, Piacenza più alcuni comuni ferrarese.

6. QUANTE SCHEDE: ogni elettore troverà due schede, una di colore rosa per la Camera dei Deputati e una di colore giallo per il Senato. La scheda sarà per la prima volta antifrode e l’elettore non potrà inserirla direttamente nell’urna, ma dovrà consegnarla al presidente di seggio.

7. COME SI VOTA: tracciando un segno sulla lista o sul candidato dell’uninominale oppure su entrambi. Non è ammesso il voto disgiunto. Alle liste del plurinominale non ci sono preferenze. Non sovrapporre le schede al momento del voto.

Il ministro uscente e candidato della coalizione del centrosinistra all'uninominale cittadino della Camera, Graziano Delrio, mentre vota nel seggio di Canali
Il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, in coda per votare al seggio di Marmirolo
Il presidente della Provincia, Giammari Manghi, mentre vota a Poviglio
La deputata uscente M5s, ricandidata ai collegi cittadini, in fila per votare al seggio di via Filippo Re
Il segretario emiliano della Lega, capolista al plurinominale cittadino, mentre vota nel seggio di Reggio Emilia
Maura Catellani, candidata della Lega all'uninominale di provincia, mentre vota a San Martino in Rio
Maria Saponara, candidata della Lega all'uninominale provincia del Senato, mentre vota
Il segretario Pd, Andrea Costa, al voto a Luzzara
L'assessore Mirko Tutino, candidato Leu all'uninominale cittadino per la Camera, al momento del voto
Donatella Prati, candidata Leu all'uninominale provincia della Camera, al momento del voto
La deputata uscente Pd e ricandidata all'uninominale della Camera, Antonella Incerti, al voto nel seggio 6 di Albinea
Davide Zanichelli, candidato M5s al plurinominale cittadino, al seggio per votare
Rossella Ognibene, candidata M5s all'uninominale provincia, nel momento del voto
Vanna Iori, candidata all'uninominale Senato per la coalizione di centro sinistra, ha votato alla scuola elementare Ghiarda
Il ministro uscente, Andrea Orlando, capolista al plurinominale di Reggio per la Camera della coalizione del centrosinistra ha votato alle 10.30 a La Spezia, Scuola Adriana Revere, seggio 87
Elezioni 2018, politici e candidati in fila ai seggi per votare... e per votarsi


8. COME FUNZIONA IL VOTO: tracciando un segno sulla lista si vota per la lista e per il candidato all’uninominale; tracciando il segno sul candidato uninominale il voto è espresso anche per la lista o le liste collegate in coalizione. Tra queste ultime il voto è ripartito in proporzione ai voti ottenuti nel collegio.

9. LO SCRUTINIO: le operazioni di spoglio prendono il via alle 23, subito subito dopo la chiusura dei seggi

10. CHI SI ELEGGE: gli elettori reggiani sono chiamati a eleggere 10 deputati e 8 senatori.

11. RIPARTIZIONE DEI SEGGI: dei 10 deputati, 2 sono eletti con l’uninominale e 8 con il plurinominale. Degli 8 senatori, 2 sono eletti con l’uninominale e 6 con il plurinominale.

12. QUANTI PARTITI: nella nostra provincia per la Camera sono presenti 11 candidati per ciascun collegio uninominale e 17 liste al plurinominale; al Senato sono presenti 12 candidati per ciascun uninominale e 18 liste al plurinominale.

Graziano Delrio (Pd), candidato a Reggio all’uninominale della Camera U17
Antonella Incerti (Pd), candidata all’uninominale della Camera U11
Licia Ferrari (Pd), quarta nel listino del plurinominale alla Camera P04
Vanna Iori (Pd), candidata all’uninominale del Senato U06
Andrea Rossi (Pd), candidato al listino Camera Ferrara-Modena
Maria Edera Spadoni (M5s), capolista al listino e uninominale Camera
Rossella Ognibene (M5s), candidata all’uninominale provincia U11
Davide Zanichelli (M5s), secondo al plurinominale Camera P04
Chiara Pedrazzoli (M5s), terza al plurinominale Camera P04
Marco Montanari (M5s), candidato uninominale Senato U7
Maria Luisa Mantovani (M5s), uninominale Senato U6 e seconda nel listino P02
Luisa Catellani (M5s), quarta al listino plurinominale del Senato P02
Mirko Tutino (Leu), all’uninominale U17 e terzo al plurinominale Camera
Donatella Prati (Leu), candidata all’uninominale di Scandiano U11
Stella Borghi (+Europa), quarta candidata al plurinominale P04
Duilio Cangiari (Insieme), quarto candidato al plurinominale P04
Luca Torri (Insieme), secondo candidato al plurinominale P04
Zeno Stanghellini (Insieme), secondo al plurinominale del Senato P02
Angela Bertazzoni (Civica Popolare), seconda al plurinominale Camera P04
Robertino Ugolotti (Civica Popolare), terzo al plurinominale Senato P02
Alberto Bizzocchi (Fratelli d'Italia), quarto in lista al plurinominale Camera P04
Roberta Rigon (Fratelli d'Italia), seconda al listino del plurinominale Senato P02
Gianluca Nicolini (Forza Italia), quarto in lista al plurinominale Camera P04
Gianluca Vinci (Lega), primo nel listino al plurinominale Camera P04
Maura Catellani (Lega), candidata all’uninominale Scandiano U11
Claudia Bellocchi (Lega), candidata all’uninominale del Senato U06
Anio Lanzi (Noi per l'Italia), quarto al listino plurinominale Senato P02
Luca Mulè (Noi per l'Italia), terzo nel listino plurinominale alla Camera P04
Simona Rizzo (Noi per l'Italia), quarta al listino plurinominale Camera P04
Michelina Cera (Noi per l'Italia), seconda al listinoplurinominale Senato P02
Stefania Violi (Noi per l'Italia), terza al listino plurinominale Senato P02
Anna Maria Pettolino (Popolo della famiglia), capolista e uninominale U11 della Camera
Caterina Albicini (Popolo della famiglia), terza in lista e uninominale U17 Camera
Maria Onorvil (Popolo della famiglia), uninominale Senato U06 e terza nel listino P02
Rosa Maria Morganti (Popolo della Famiglia), candidata nell’uninominale a Ferrara
Lorella Galli (Sinistra Rivoluzionaria), terza candidata al plurinominale alla Camera 04
Sabrina Anceschi (Sinistra Rivoluzionaria), al terzo posto plurinominale Senato P02
Nunziatina Castro (Sinistra Rivoluzionaria), candidata all’uninominale U11
Alessandro D’Antone (Sinistra Rivoluzionaria), quarto nel listino della Camera P04
Gian Luca Pietri (Sinistra Rivoluzionaria), candidato all’uninominale Camera U17
Davide Tognoni (Sinistra Rivoluzionaria), candidato uninominale del Senato U06
Barbara Castiglioni (Potere al Popolo), candidata all’uninominale Camera U17
Alberto “Andrea” Montelaghi (Potere al Popolo) all’uninominale Camera U11
Rina Zardetto (Potere al Popolo), capolista al plurinominale Camera P04
Selene Prodi (Potere al Popolo), terza nel listino del plurinominale Camera P04
Massimo Comunale (Potere al Popolo), quarto al listino plurinominale Senato P0
Andrea Spallanzani (Pri-Ala), all’uninominale U17 e secondo in lista alla Camera
Claudio Zoboli (Pri-Ala), quarto nella lista al plurinominale del Senato P02
Jessica Veronica Padilla (Pri-Ala), capolista al plurinominale della Camera P04
Luca Benassi (Pri-Ala), uninominale U07 al Senato e secondo nel listino
Marco Dallari (Pri-Ala), uninominale U11 e quarto nel listino della Camera
Marzio Portioli (Pri-Ala), candidato all’uninominale Camera di Piacenza
Monica Castagnetti (Pri-Ala) candidata all’uninominale Senato a Piacenza
Samantha Armani (Pri-Ala), capolista Camera Reggio e uninominale a Fidenza
Sergio Leoni Pir-Ala), candidato uninominale U06 al Senato
Silvia Vallisneri (Pri-Ala), uninominale Camera di Modena e nel listino
Massimiliano Ferri (Pri-Ala) in corsa a Sassuolo
Andrea Trentini (Casapound), candidato all’uninominale della Camera U11
Elezioni 2018, la carica dei sessanta reggiani per il Parlamento - Tutte le foto


13. QUANTI CANDIDATI: tra uninominali e plurinominali, considerando le pluricandidature, in totale i candidati sono nei collegi reggiani sono 171.

14. COSA SERVE: per votare è necessario presentarsi ai seggi con un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale.

15. TESSERA ELETTORALE: per ottenere la tessera elettorale o un duplicato occorre recarsi negli uffici elettorali comunali di competenza, aperti anche durante le operazioni di voto dalle 7 alle 23.