Quotidiani locali

Un film per promuovere una scuola alternativa

La prima di “Il motivo in più”, girato tra Correggio e Carpi, il 5 marzo al Cinepiù Coinvolti 300 volontari, i commercianti correggesi hanno finanziato il progetto

CORREGGIO. Vittorio è un ragazzo di 18 anni in lotta perenne contro i fantasmi del passato. È stato bocciato quattro volte al liceo e ha sperimentato sulla sua pelle gravi problemi nel mondo della scuola.

Vittorio è il protagonista del film intitolato “Il motivo in più”, girato tra Carpi e Correggio, tratto da una storia vissuta realmente da Davide Benetti, produttore e ideatore della pellicola insieme a Riccardo Romito.

Davide, alias Vittorio, raggiunge la svolta quando incontra il prof di matematica Davide Rossi, il quale gli propone di mettersi alla prova attraverso il Pbl (Project based learning), metodo didattico alternativo alla scuola tradizionale. Vittorio così vede dipanarsi davanti a sé infinite possibilità e la strada sembra essere in discesa.

«Il film dura un’ora e quaranta ed è girato tra Carpi e Correggio – racconta Romito –. Le riprese, a Carpi, sono state ambientate al Meucci e nell’azienda dell’imprenditrice Daniela Dallavalle, dove sono stati strutturati i progetti che Vittorio deve presentare. Al Meucci, invece, abbiamo preso in prestito un’aula e un corridoio, in accordo con la preside».

Al film, hanno preso parte, tra attori, comparse e tecnici, trecento persone che hanno partecipato gratuitamente per divulgare il Pbl.

«Hanno sposato tutti il nostro progetto no profit – prosegue Riccardo –. Il budget era di circa 2mila euro, con cui abbiamo comprato l’attrezzatura che ci mancava per realizzare il film. La somma è stata coperta dai commercianti di Correggio. È stato bellissimo notare come chi ha deciso di contribuire, dal punto di vista tecnico abbia colto l’occasione per affinare la propria professionalità. Io, Davide e tutti coloro che hanno appoggiato questo progetto crediamo che la scuola dovrebbe avere programmi che alternino l'insegnamento tradizionale con un metodi innovativi, basati su progetti che portino gli studenti ad approcciarsi anche con la realtà e le problematiche della vita al di fuori del contesto scolastico. A sposare la nostra causa – prosegue – non sono stati solo giovani, ma anche professionisti nel campo della recitazione, della musica e del trucco. Come, ad esempio, la Compagnia del cigno di Reggio o la Compagnia delle Lucciole di Carpi» conclude Davide Benetti, originario di Rio Saliceto.

Le musiche del film sono di Martina Montruccoli, Matteo Davoli, Giovanni Caffagni,

Marco Ligabue.

Sarà possibile assistere alla proiezione del film durante più appuntamenti: la pellicola verrà trasmessa al Cinepiù di Correggio il 5 marzo; il giorno successivo al cinema Eden di Carpi; il 7 all’oratorio di Campagnola.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro