Quotidiani locali

Castelnovo Sotto: casa in fiamme, famiglia evacuata e tre carabinieri intossicati

L'incendio è divampato da una camera al secondo piano di una villetta in via Collodi

CASTELNOVO SOTTO. Quello che doveva essere un normale servizio di controllo del territorio si è trasformato in un intervento di soccorso. Protagonisti i carabinieri della stazione di Castelnovo Sotto, che poco dopo le 11 di questa mattina, venerdì 9 febbraio, sono intervenuti in una villetta a schiera di via Collodi che stava andando in fiamme.

Casa in fiamme a Castelnovo Sotto: coppia con quattro figli evacuata CASTELNOVO SOTTO. Lo sconforto di Jotheeswaran Selvam, l'uomo che insieme alla moglie e ai quattro figli piccoli viveva in affitto nella villetta andata in fiamme a Castelnovo Sotto, in via Collodi. La casa è stata dichiarata inagibile e la famiglia, che ora non sa dove andare, chiede aiuto al Comune. Jotheeswaran Selvam abita a Castelnovo sotto da oltre vent'anni ed è anche invalido per un infortunio sul lavoro ad una mano.

I militari si trovavano in via San Biagio quando hanno notato una densa nuvola di fumo proveniente da una strada laterale, via Collodi appunto, e più precisamente dalla finestra di una villetta. 

I carabinieri sono immediatamente intervenuti per provare a domare le fiamme, sapendo che in quella casa vive una famiglia con quattro figli. Precipitatisi all’interno dei locali, fortunatamente vuoti (i bambini erano a scuola e i due coniugi avevano trovato rifugio da alcuni vicini), i militari hanno notato che l’incendio era divampato nei locali mansardati della villetta, dove si trovano le camere da letto.

 

Casa in fiamme a Castelnovo Sotto: il primo intervento dei carabinieri CASTELNOVO SOTTO. Il primo intervento dei carabinieri di Castelnovo Sotto nella villetta in fiamme in via Collodi. I militari hanno notato il fumo uscire dalla finestra di una camera del secondo piano mentre effettuavano un servizio di controllo del territorio nella vicina via San Biagio e sono immediatamente intervenuti per cercare di domare le fiamme, prima dell'arrivo dei vigili del fuoco con una squadra da Sant'Ilario e due da Reggio Emilia. I due carabinieri intervenuti, raggiunti da un collega fuori servizio che ha dato loro man forte, sono stati poi trasportati in ospedale a Guastalla per una lieve intossicazione

Dopo aver allertato la centrale operativa dei vigili del fuoco, con lo scopo di arginare il rogo che minacciava anche le case vicine, i carabinieri hanno iniziato a spegnere le fiamme con un estintori, prima che in via Collodi arrivassero tre squadre di vigili del fuoco da Sant'Ilario e Reggio Emilia. 

Castelnovo Sotto: i carabinieri domano le fiamme nella casa a fuoco CASTELNOVO SOTTO. I carabinieri di Castelnovo Sotto, alla vista del fumo proveniente dalla finestra di una villetta di via Collodi, si sono immediatamente lanciati all'interno della casa. Sapevano, infatti, che lì vive una famiglia con quattro figli piccoli e temevano che i bambini potessero essere intrappolati in camera dalle fiamme. Con un estintore i militari hanno iniziato a spegnere le fiamme mentre sul posto arrivavano anche i vigili del fuoco. Fortunatamente i bambini erano a scuola, mentre i genitori avevano già trovato rifugio dai vicini. Per i carabinieri intervenuti, due in servizio e un collega accorso in loro soccorso, si è reso necessario un controllo all'ospedale di Guastalla a causa della lieve intossicazione rimediata nelle primissime operazioni di spegnimento delle fiamme.

Le stanze del secondo piano della villetta sono rimaste seriamente danneggiate, tanto che l'abitazione è stata dichiarata inagibile. L’origine dell’incendio è verosimilmente da attribuire a un corto circuito elettrico. A causa della prolungata esposizione al fumo i tre carabinieri intervenuti, di cui uno libero dal servizio giunto per dare una mano ai colleghi, hanno fatto ricorso alle cure mediche dei sanitari dell’ospedale di Guastalla e poi dimessi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori