Quotidiani locali

Isolamento finito oggi a Miscoso riapre la provinciale

Ventasso, senso unico alternato fino a 18 tonnellate Il sindaco: «Per Vaglie attendiamo l’indagine geologica»

VENTASSO. È stata rispettata, e nell’ipotesi migliore che era stata avanzata, la data di riapertura della strada che porta a Miscoso, interrotta da una frana dallo scorso 12 dicembre. Questa mattina gli operai della Provincia, che hanno lavorato intensamente per rispettare i termini, anche grazie al meteo clemente delle ultime settimane, provvederanno al lavaggio della carreggiata, poi in giornata sarà riaperta una corsia al traffico dei veicoli, dopo che dal 18 gennaio era stato riaperto solo un passaggio pedonale.

Si spezza così un isolamento durato 50 giorni e che ha messo a dura prova i residenti del paese. Afferma il sindaco di Ventasso, Antonio Manari: «Ho avuto la conferma questa mattina da Valerio Bussei, (dirigente de servizio infrastrutture della Provincia, ndr) che da subito ha seguito la situazione di Miscoso: nella giornata di domani (oggi per chi legge, ndr) sarà riaperta una corsia, e la buona notizia è che potranno transitare anche mezzi pesanti fino a 18 tonnellate, quindi anche buona parte del traffico commerciale. Ovviamente l’apertura è a senso unico alternato, ma per Miscoso rappresenta la fine dell’isolamento sul versante reggiano, che costringeva i residenti e i mezzi che dovevano arrivare in paese a un percorso alternativo lungo e tortuoso».

E chiarisce: «Sarà da capire nelle prossime ore, e su questo si confronteranno la Provincia e Seta, se e quali autobus potranno passare su questa corsia, ma credo che anche questo servizio potrà essere ripristinato. La Provincia ora continuerà a lavorare sulla zona di frana a valle della strada, per poterla ripristinare in modo completo nel più breve termine possibile e riaprire le due corsie. Ringrazio la Provincia perché ha condotto questo intervento con la massima tempestività possibile: 50 giorni possono sembrare tanti, ma assicuro che si trattava di un intervento estremamente complesso», sottolinea il sindaco.

E sulle altre frane del territorio di Ventasso, Manari aggiunge: «Per la frana di Vaglie siamo in attesa dell’indagine geologica richiesta dalla Provincia prima di poter pianificare l’intervento. Purtroppo non ho tempi certi. Abbiamo dato la priorità a Miscoso perché la viabilità alternativa penalizzava molto di più i residenti. Per quanto riguarda le strade comunali, la situazione più complessa è quella di Ca’ Manari, dove la carreggiata è stata asportata per un tratto abbastanza lungo: qui abbiamo richiesto uno studio da parte della Bonifica, e speriamo di poter riaprire un passaggio in primavera».

Esprime forte soddisfazione per essere riusciti a rispettare i tempi annunciati anche il presidente della Provincia, Giammaria Manghi. «Grazie alle condizioni meteo favorevoli e all’impegno del nostro personale e delle imprese, che hanno lavorato anche sabato e domenica, siamo riusciti a realizzare in tempi rapidi una serie di interventi sia sulla scarpata di monte, a protezione dell'eventuale caduta massi, sia di messa in sicurezza della scarpata di valle, propedeutici al completo ripristino della carreggiata stradale – spiega –. Nel dettaglio, con l’ordinanza emessa oggi la Sp 15 sarà di nuovo percorribile a senso unico alternato regolato a vista e con limite di velocità a 30 chilometri orari, per ogni tipo di mezzi di soccorso e per tutti i veicoli con massa fino a 18 tonnellate. Per i mezzi oltre le 18 tonnellate resta ovviamente utilizzabile la viabilità alternativa attraverso il passo del Lagastrello e il Parmense».

Quella della Sp 15, con ben 15 movimenti franosi tra il centro abitato di Ramiseto e Miscoso, era la situazione più delicata della serie di smottamenti provocata dall’ondata di maltempo abbattutasi tra il 9 e il 13 dicembre scorsi, portando la Provincia a rendicontare all’Agenzia regionale di Protezione civile danni alla viabilità per 6 milioni e 370.000 euro, 5 dei quali relativi alle strade provinciali e i rimanenti a quelle comunali. «Per riaprire al traffico almeno a senso unico alternato la Sp

15 a Miscoso avevamo anticipato già a dicembre il finanziamento di lavori urgenti per 507.000 euro. Per la sistemazione definitiva del dissesto si dovranno attendere finanziamenti regionali o statali, in ogni caso stiamo già predisponendo il progetto».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro