Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lavori per 665mila euro Cervarezza cambia volto

Ventasso, la sede del municipio sarà realizzata in piazza Primo Maggio Il sindaco Antonio Manari: «Previsti tanti interventi anche negli altri paesi» 

VENTASSO. Nuove aree di mercato, la ristrutturazione della sede che accoglierà il municipio, la realizzazione di nuovi parcheggi. Sono solo alcuni degli interventi previsti per il 2018 a Cervarezza, annunciati in assemblea pubblica. Al centro servizi Teresa Romei Correggi, il sindaco di Ventasso, Antonio Manari, e l’assessore al turismo, Marco Correggi, hanno presentato in un incontro pubblico i nuovi interventi di riqualificazione che si terranno nel corso dell’anno in paese.

L’importo dei l ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VENTASSO. Nuove aree di mercato, la ristrutturazione della sede che accoglierà il municipio, la realizzazione di nuovi parcheggi. Sono solo alcuni degli interventi previsti per il 2018 a Cervarezza, annunciati in assemblea pubblica. Al centro servizi Teresa Romei Correggi, il sindaco di Ventasso, Antonio Manari, e l’assessore al turismo, Marco Correggi, hanno presentato in un incontro pubblico i nuovi interventi di riqualificazione che si terranno nel corso dell’anno in paese.

L’importo dei lavori che verranno effettuati a Cervarezza, che oggi rappresenta il capoluogo del Comune di Ventasso, complessivamente raggiungerà i 665.000 euro di investimento e comprenderà la ristrutturazione del centro servizi situato in piazza Primo Maggio e destinato a diventare la sede del Comune (costo 595.000 euro), con il progetto esecutivo che ha ottenuto l’approvazione degli enti preposti (si attende in tempi brevi l’autorizzazione della Sovrintendenza); nuove aree di mercato, con lavori che porteranno ad una razionalizzazione dei banchi presenti nel mercato estivo; nel contempo verrà effettuata la ristrutturazione di una parte del manto stradale nella via principale del paese (costo dell’intervento 40.000 euro), la realizzazione di nuovi parcheggi decentrati all’ingresso del paese e nei paraggi dell’area artigianale, che consentiranno di recuperare spazio vitale nel centro di Cervarezza (costo 30.000 euro). Il sindaco Manari ha ringraziato ed elogiato gli uffici dei tecnici del Comune. «Lo sforzo congiunto – ha detto – ha permesso di “portare a casa” oltre 1.500.000 euro di risorse aggiuntive extra bilancio. Con le nuove risorse, che vanno a sommarsi a quelle del bilancio, è stato possibile progettare una serie di interventi nel 2017, alcuni conclusi ed altri che prenderanno forma nei primi mesi del 2018 per un totale di oltre due milioni di euro. Tra questi, lavori di sistemazione al Palaghiaccio di Cerreto Laghi, per la centrale idroelettrica al Lago Pranda (10.000 euro per la progettazione), il parcheggio a Giarola, (190.000 euro, i lavori sono in fase di gara d’appalto), la piazza a Montemiscoso (140.000 euro, anche qui in fase di appalto), spogliatoi al campo sportivo di Ligonchio (importo 160.000 euro, lavori iniziati), il nuovo parcheggio di Busana (100.000 euro, in fase di progettazione), sistemazione del Municipio di Ramiseto (430.000 euro, lavori iniziati), Centrale a biomasse a Ramiseto (500.000 euro, attualmente in gara d’appalto)».

Per questi interventi, 1.700.000 euro sono arrivati da bandi regionali e prevedono un co-finanziamento dal bilancio comunale per un totale di 124.000 euro.

Conclude Manari: «A proposito della fusione vi è stata la conferma delle risorse aggiuntive che puntualmente arrivano e che ammontano a circa 1.500.000 euro all’anno, e che permettono di mantenere diversi servizi alla popolazione, tra cui, ad esempio, il trasporto scolastico gratuito, le tariffe delle mense scolastiche a prezzi molto contenuti, i servizi socio-sanitari per i residenti del Comune».

Rispondendo a una domanda sui risparmi indotti dalla fusione, il sindaco ha aggiunto che anche il passaggio da quattro ad una unica amministrazione ha portato dei benefici in termini economici. «Facendo una comparazione con il 2015 (anno pre-fusione) – ha affermato – il risparmio legato alla indennità di carica (ridotta di circa 11.000 euro all’anno) ai rimborsi chilometrici degli amministratori (ridotti di 22.000 euro all’anno), e alla riorganizzazione dei dipendenti comunali (risparmio di circa 27.000 euro all’anno) ha determinato una minore spesa di circa 60.000 euro annui che per i cinque anni di mandato assommano a circa 300.000 euro». (l.t.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.