Quotidiani locali

Reggio Emilia, uomo egiziano importuna una studentessa e picchia il fratello: arrestato

La 20enne è stata seguita e importunata dallo straniero 42enne che era alla guida di un furgone. Il fratello, intervenuto in difesa della giovane, è poi stato aggredito

REGGIO EMILIA. Un uomo di 42 anni di origine egiziana è stato arrestato dai carabinieri a Reggio Emilia dopo aver malmenato un giovane 22enne intervenuto in aiuto alla sorella, una studentessa che lo straniero aveva importunato.

È accaduto nel pomeriggio di ieri in centro. La ragazza 20enne, come ricostruito dai militari dell'Arma, sarebbe stata seguita dall'egiziano che era alla guida di un furgone mentre percorreva a piedi il tragitto da viale Umberto I a via Montegrappa, dove c'era il fratello ad attenderla.

Questi avrebbe poi chiesto spiegazioni al 42enne, una volta raggiunto dalla sorella. In particolare, l'egiziano avrebbe anche fischiato e suonato il clacson mentre affiancava la ragazza con il suo mezzo. Ne è nata una colluttazione che ha visto l'extracomunitario, secondo alcune testimonianze, spingere contro il muro il 22enne e poi saltargli sopra una

volta che questi era finito a terra.

Il giovane ha riportato una frattura al piede destro giudicata guaribile in sessanta giorni. È intervenuta dapprima la polizia municipale a sedare la lite, poi i carabinieri. Il nordafricano è stato arrestato con l'accusa di lesioni personali.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro