Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Reggio Emilia, nascondeva la cocaina nelle mutande stese ad asciugare: arrestato

Un pregiudicato nigeriano incastrato dai carabinieri reggiani  che hanno sequestrato 30 dosi di cocaina nascoste nell’elastico delle mutande
 

REGGIO EMILIA. Un ingegnoso pregiudicato nigeriano residente a Reggio Emilia, che aveva adibito il parcheggio condominiale ad area di sosta per i propri clienti che andavano a casa sua per acquistare stupefacente e che nascondeva le dosi nell’elastico degli slip delle mutande stese nello stendino, è stato arrestato dai carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Reggio Emilia.

All’uomo i carabinieri reggiani hanno sequestrato una trentina di dosi di cocaina, 300 euro circa in conta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

REGGIO EMILIA. Un ingegnoso pregiudicato nigeriano residente a Reggio Emilia, che aveva adibito il parcheggio condominiale ad area di sosta per i propri clienti che andavano a casa sua per acquistare stupefacente e che nascondeva le dosi nell’elastico degli slip delle mutande stese nello stendino, è stato arrestato dai carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Reggio Emilia.

All’uomo i carabinieri reggiani hanno sequestrato una trentina di dosi di cocaina, 300 euro circa in contanti provento dell’illecita attività di spaccio, un bilancino di precisione e sostanza da taglio e per il confezionamento.

Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nel pomeriggio di ieri martedì 2 dicembre i militari hanno arrestato il cittadino nigeriano Joel Airiohuodion, un 38enne pregiudicato, ristretto al termine delle formalità di rito a disposizione della Procura reggiana.

A portare  i carabinieri ad appostarsi nei pressi del parcheggio di un condominio di via Rinaldi della frazione Cavazzoni sono state le segnalazioni dei cittadini esasperati dal giro di spaccio.

Gli uomini dell'Arma hanno notato l’arrivo di un giovane italiano che dopo aver parcheggiato la sua auto, nel parcheggio oggetto delle attenzioni dei carabinieri, è entrato in una vicina palazzina per poi uscirne a distanza di pochissimi minuti riprendendo la propria auto ed allontanandosi.

Fermato poco più avanti dai carabinieri è stato trovato in possesso di una dose di cocaina che per sua stessa ammissione aveva acquistato poco prima dal cittadino nigeriano. Dopo aver segnalato il 20enne reggiano quale assuntore, sequestrandogli la dose appena acquistata, i militari sono andati nell'appartamento del nigeriano per dar corso ad una perquisizione domiciliare.

Qui i militari hanno trovato 10 dosi di cocaina nascoste nell’elastico delle mutande stese ad asciugare in uno stendino, 20 dosi di cocaina nell’elastico di altre mutande piegate nei cassetti della camera, 300 euro circa provento dello spaccio nascosti sotto la moquette di casa e un bilancino di precisione con a sostanza da taglio, oltre al cellulare usato per i contatti con i clienti.

Il 38enne è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e ristretto a disposizione della Procura reggiana e dovrà comparire davanti al tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse contestate.