Quotidiani locali

Allarme a Cerreto per sei giovani rimasti intossicati

Ventasso, i turisti erano ospiti in un condominio di via Monte Nuda. Tutti negativi gli accertamenti di vigili del fuoco e carabinieri

VENTASSO. Un episodio che non è stato possibile definire nei dettagli è avvenuto la sera del primo gennaio a Cerreto Laghi, che nei giorni delle feste natalizie, è stata invasa da tantissimi turisti, sciatori e non, che hanno trascorso qui le festività di Capodanno. Nella notte tra l’1 e il 2 gennaio è arrivata una chiamata di soccorso da parte di un gruppo di sei turisti. Si tratta di giovani arrivati nella località turistica per l’ultimo dell’anno, che soggiornavano in un appartamento, in uno dei tanti condomini di Cerreto, situato in via Monte Nuda.

I sei hanno spiegato di stare poco bene, di avvertire sintomi che sembrava possibile ricondurre a un qualche tipo di intossicazione, quali mal di gola e nausea. I sei ragazzi provengono tutti dal versante toscano. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco da Castelnovo Monti e i carabinieri della stazione di Collagna.

Una volta giunti sul posto – mentre il gruppo che aveva accusato malessere era sceso in strada – i vigili del fuoco hanno condotto accertamenti approfonditi nell’appartamento: non è stata rilevata la presenza di monossido di carbonio, né tracce di malfunzionamento della caldaia, per cui è stata esclusa un’intossicazione legata a cause di questo tipo. Gli accertamenti sono stati poi estesi ad altri appartamenti del condominio, ma è emersa una situazione assolutamente normale.

Per capire cosa avesse potuto causare questa condizione sarebbero dunque stati necessari esami sulle persone coinvolte, così da capire se si poteva trattare di un’intossicazione data da qualcosa che avevano mangiato o bevuto, ma i giovani turisti, che nel frattempo restando all’aperto dichiaravano di essersi ripresi dal malore, hanno rifiutato questi esami supplementari, per cui non è stato possibile individuare la ragione

del loro malessere.

Anche da parte dei carabinieri non è stato ritenuto necessario approfondire le ragioni del malessere, che a questo punto potrebbero essere anche riconducibili a qualche eccesso legato ai festeggiamenti dell’ultimo dell’anno.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon