Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Telefoni roventi per i carabinieri

Nella notte di capodanno un furto sventato a Rubiera e due incendi a Correggio e Montecchio

REGGIO EMILIA. Notte di pieno lavoro per i carabinieri di Reggio Emilia, e in generale per le forze dell’ordine e soccorso, nella serata di San Silvestro. Per coloro che hanno prestato servizio nella notte di capodanno c’è stato giusto il tempo di fare un piccolo brindisi allo scoccare della mezzanotte per salutare l’arrivo del nuovo anno e poi ci si è subito dovuti mettere al lavoro. I centralini del 112 sono diventati letteralmente bollenti dopo la mezzanotte, con allarmi provenienti da es ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

REGGIO EMILIA. Notte di pieno lavoro per i carabinieri di Reggio Emilia, e in generale per le forze dell’ordine e soccorso, nella serata di San Silvestro. Per coloro che hanno prestato servizio nella notte di capodanno c’è stato giusto il tempo di fare un piccolo brindisi allo scoccare della mezzanotte per salutare l’arrivo del nuovo anno e poi ci si è subito dovuti mettere al lavoro. I centralini del 112 sono diventati letteralmente bollenti dopo la mezzanotte, con allarmi provenienti da esercizi pubblici, aziende e abitazioni.

Il motivo di tutti questi allarmi partiti pochi minuti dopo la mezzanotte era dovuto proprio ai forti rumori causati dai petardi scoppiati in diverse zone della città allo scoccare del nuovo anno.

Il primo vero tentativo di furto del 2018 è stato invece compiuto a Rubiera, in via Resistenza. I malviventi hanno provato a introdursi in un appartamento mentre il proprietario si trovava fuori per festeggiare la notte di capodanno, ma sono stati interrotti da un vicino e costretti alla fuga.

I ladri sono riusciti ad entrare all’interno dell’abitazione forzando una delle finestre, ma un vicino di casa accorgendosi di quanto stava accadento all’interno dell’appartamento ha immediatamente allertato i carabinieri costringendo i ladri alla fuga.

I carabinieri nella notte di San Silvestro sono dovuti intervenire anche su due incendi scoppiati a Montecchio e a Correggio. Il primo intervento, effettuato insieme a due squadre dei vigili del fuoco di Sant’Ilario, si è reso necessario verso le tre del mattino per spegnere la copertura in plexiglass di un garage, che aveva preso fuoco dopo il lancio di un petardo durante i festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno.

L’intervento è durato circa un’ora e non ci sono state conseguenze per i proprietari di casa, che stavano festeggiando il capodanno.

A Correggio l’intervento dei carabinieri insieme ai vigili del fuoco si è reso necessario all’una meno un quarto quando, a causa di un cortocircuito elettrico avvenuto esternamente, ha preso fuoco una roulotte disabitata all’interno del campo rom in via Fossa Ronchi.

Numerose telefonate sono arrivate nel corso della nottata anche per alcune liti che si sono verificate sia all’interno dei locali pubblici che avevano organizzato eventi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno sia tra le mura domestiche, oltre alle tante chiamate arrivate dai cittadini per lamentarsi dei forti rumori prodotti dall’esplosione di fuochi d’artificio.