Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Parlamentarie, Zanichelli in corsa

Guastalla: elezioni, l’ex consigliere 5 Stelle partecipa alle selezioni dei candidati

GUASTALLA. Il guastallese Davide Zanichelli in corsa per le parlamentarie del Movimento 5 Stelle, dalle quali usciranno i candidati per le elezioni del 4 marzo.

Zanichelli, che ora vive a Gualtieri e lavora come ingegnere informatico per la logistica di una multinazionale della moda, è un attivista pentastellato della prima ora.

Il 34enne ha annunciato su Facebook la sua candidatura. «Ci sono anche io! Era il 2009 quando è iniziata l'avventura delle liste civiche, con Guastalla 5 Stelle. Ai tempi non mi piacevano le forze politiche che si presentavano a destra e sinistra, per cui ci si siamo umilmente tirati su le maniche per presentare una lista che fosse votabile senza turarsi il naso. Ho avuto la fortuna di fare il consigliere comunale, ed è stata un’esperienza fantastica e istruttiva».

Zanichelli ricorda i temi per i quali si è impegnato a Guastalla. «Abbiamo portato in municipio le nostre 5 stelle: l’acqua pubblica (e non una multiutility di poltronati con la tessera giusta in tasca); i trasporti (per i pendolari che subiscono continui ritardi per andare a scuola e in ufficio); la riduzione e la corretta gestione dei rifiuti (e la tariffa puntuale), l'energia (il risparmio e la riduzione dei consumi inutili); l’ambiente (la tutela della natura che ci circonda e dell'aria che respiriamo). E poi la trasparenza, la lotta contro l'azzardo e un sacco di altre battaglie riprese nel 2013 dai nostri instancabili portavoce in Parlamento».

Tra i sostenitori di Beppe Grillo si respira fiducia in vista delle elezioni. «Questo paese lo cambiamo finalmente solo andando al governo. L’abbiamo visto. E ritengo che ci sarà bisogno di una netta dose di coerenza e di rispetto dei "valori fondanti" del Movimento 5 stelle nel prossimo parlamento Per questo mi candido, se lo vorrete, a diventare vostro portavoce. Ci sono anche io!».

La campagna elettorale si annuncia naturalmente molto impegnativa. «Ci sono molte persone da ascoltare. Un astensionismo dilagante. Quella è la sfida: convincere gli sfiduciati. La vera sfida è il 40% della legge elettorale».

Intanto in calce al post è arrivato l’incoraggiamento di Matteo Incerti, responsabile ufficio stampa al Senato dei 5 Stelle, che ha scritto: «Grande, vecchia guardia!».