Quotidiani locali

«I responsabili non siamo noi commissari»

Marchesiello ai lentigionesi: «Non cercate in noi i capri espiatori. La colpa dell’alluvione non è nostra»

BRESCELLO. Ancora qualche giorno e Massimo Marchesiello, uno dei tre commissari straordinari che amministrano il Comune di Brescello dopo lo scioglimento per mafia, si trasferirà definitivamente a Gorizia, dov’era stato nominato prefetto a partire dal 20 novembre.

E la riunione in Provincia è stata l’occasione per mandare un ultimo messaggio di commiato ai brescellesi. E, forse, togliersi anche qualche sassolino dalle scarpe. «Anzitutto – esordisce il commissario – vorrei chiarire ai cittadini che siamo commissari straordinari ma questo non vuol dire che abbiamo dei poteri straordinari. L’unica prerogativa particolare è che possiamo deliberare senza opposizione, a meno che non ci siano dissensi fra di noi. Siamo amministratori locali come gli altri e non possediamo, ad esempio, particolari agevolazioni finanziarie».

Una precisazione che nasce, probabilmente, dalle ultime due tesissime riunioni fra i commissari e i lentigionesi dopo l’esondazione. «Siamo stati più volte sensibilizzati sul tema della ricerca della verità – prosegue Marchesiello – anche nelle due assemblee pubbliche piuttosto infuocate. Il mio invito, fatto più volte in modo pacato ma evidentemente non molto ascoltato dai cittadini, è a non cercare sempre in noi i capri espiatori. Le responsabilità potrebbero essere ricercate in altre sedi. Noi siamo solo l’ultimo punto, il più sensibile perché sempre a contatto con i residenti. Quello che serve, adesso, è un atteggiamento più costruttivo da parte dei brescellesi e dei lentigionesi; si deve guardare
avanti».

Per quanto riguarda le responsabilità, infine, il commissario non ha dubbi sul fatto che «verranno accertate, ma i responsabili non siamo noi. Ci sono adesso altre sedi competenti e la magistratura dovrà fare le sue valutazioni».

Leonardo Grilli

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro