Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Addio al barbiere di Arceto

Romani Bigi, 67 anni, è scomparso per un malore improvviso, oggi i funerali

SCANDIANO. Addio al barbiere di Arceto. Nelle prime ore del nuovo anno è morto per un malore improvviso Romano Bigi, 67enne di Arceto, conosciutissimo nel territorio scandianese per la sua attività di barbiere e parrucchiere portata avanti da una vita, con decenni di lavoro ininterrotto assieme al collega Gianni.

Aveva lavorato sino a pochi giorni fa nel suo negozio di via Martiri a Villa Pecchiona, uno dei quartieri storici di Arceto. Bigi lascia la moglie Bice, le figlie Nadia e Sara, il ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SCANDIANO. Addio al barbiere di Arceto. Nelle prime ore del nuovo anno è morto per un malore improvviso Romano Bigi, 67enne di Arceto, conosciutissimo nel territorio scandianese per la sua attività di barbiere e parrucchiere portata avanti da una vita, con decenni di lavoro ininterrotto assieme al collega Gianni.

Aveva lavorato sino a pochi giorni fa nel suo negozio di via Martiri a Villa Pecchiona, uno dei quartieri storici di Arceto. Bigi lascia la moglie Bice, le figlie Nadia e Sara, il genero Guido, i nipoti, la sorella Marisa e la nipote Giorgia oltre a tanti parenti, gran parte dei quali ancora residenti in zona. Il funerale si terrà oggi pomeriggio. Il corteo funebre partirà alle 14 dalla camera ardente dell’ospedale di Reggio Emilia, dove era stato ricoverato dai soccorritori, e raggiungerà la chiesa parrocchiale arcetana nel centro del paese. Al termine della funzione religiosa, si proseguirà sino al cimitero per la sepoltura.

Nonostante il giorno festivo e molto particolare, anche per gli orari di risveglio, la notizia ha circolato rapidamente fra gli abitanti della zona di Arceto, dove il barbiere Romano Bigi era davvero una piccola istituzione e si era preso cura di tante generazioni di residenti. Come accade spesso nelle piccole comunità, i negozi diventano spesso luoghi di ritrovo e di coesione e così funziona in particolare per gli studi da barbiere come quello gestito dal sempre cordiale Bigi. Uno spazio in cui incrociarsi, salutarsi, aggiornarsi e scambiarsi gli auguri.

Una perdita improvvisa, la sua, che ha quindi colpito profondamente l’abitato di Arceto e già si annuncia per oggi pomeriggio un funerale molto affollato. Un ultimo omaggio a una persona stimata e apprezzata. (adr.ar.)