Quotidiani locali

Guastalla, la ragazzina gli invia il video hard, lui la ricatta: denunciato

La ragazzina si rifiutava di incontrarlo. Il 20enne della bassa reggiana è ora accusato di atti sessuale con minorenne e pedopornografia minorile

GUASTALLA  Avrebbe ricattato una ragazzina di nemmeno 14 anni, chiedendole di incontrarlo altrimenti avrebbe diffuso un video hard che lui aveva registrato durante una videochiamata su Whatsapp. Poi avrebbe inviato il filmato a due contatti in comune, per dimostrarle che non scherzava.

Ma la vittima, insieme ai genitori, si è presentata ai carabinieri di Guastalla, che hanno identificato e denunciato un ventenne, residente nella zona, per atti sessuali con minorenne e pedopornografia minorile.

La ragazzina aveva bloccato

il contatto del giovane, ma lui ha continuato a insistere nella sua richiesta: «O mi incontri o diffondo il video in rete», era la minaccia. Il video, secondo quanto accertato dai militari, sarebbe stato inviato a due persone che la ragazzina conosceva, per farle capire che faceva sul serio.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon