Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Reggio Emilia, Seta fa pace con gli autisti e paga un super premio

Definito il bonus di risultato per il 2017: quasi un terzo riceverà 1.100 euro A tutti gli altri lavoratori dell’azienda bonus variabile in base agli obiettivi

REGGIO EMILIA. Quasi un terzo degli autisti Seta in servizio nei bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia e Piacenza riceverà per l’anno 2017 un premio di risultato di oltre 1.100 euro. Tutti gli altri lavoratori dell’azienda (che conta circa 1.060 dipendenti) riceveranno un bonus di importo variabile in base agli obiettivi raggiunti. È questo il principale esito dell’accordo sindacale siglato dall’azienda interprovinciale di trasporto pubblico in tema di compartecipazione dei dipendenti ai risultati prodotti.

Un accordo che giunge in un’azienda pubblica dove non mancano certo le tensioni sindacali. L’erogazione del premio di risultato è finalizzata ad incentivare il miglioramento quantitativo e qualitativo del servizio erogato da Seta, favorendo l’aumento di redditività e competitività dell’azienda. Tutti i dipendenti di Seta sono stati coinvolti in questo procedimento, ognuno secondo il proprio ambito lavorativo e con target specifici di miglioramento.

«L'intesa sul premio di risultato 2017, condotta dalla Direzione e attentamente valutata dal consiglio di amministrazione, conferma in concreto la volontà e la disponibilità sempre manifestate dall'azienda di pervenire ad accordi ragionevoli e sostenibili, nell'interesse del servizio e dei lavoratori» dichiara a tal proposito Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta.

Gli indicatori che concorrono all’erogazione del premio sono di vario tipo: dalla riduzione dell’assenteismo e dei sinistri stradali alla diminuzione dei provvedimenti disciplinari, dal miglioramento delle performance di settore all’effettivo incremento della produttività aziendale.

L’ammontare complessivo del premio è sostanzialmente invariato rispetto al 2016. Come già avvenuto in passato, anche quest’anno il premio sarà integralmente distribuito ai lavoratori: di conseguenza, le quote non percepite da coloro che non hanno raggiunto gli obiettivi stabiliti saranno ridistribuite tra i lavoratori del medesimo gruppo che, invece, li hanno conseguiti.

La struttura dell’accordo aziendale prevede anche la possibilità di destinare l’importo del premio – in tutto o in parte – ai nuovi servizi di welfare che saranno attivati da Seta. Questa nuova opportunità consentirà ai lavoratori di accedere ad una pluralità di servizi e prestazioni, scelti sulla base delle esigenze individuali, godendo delle agevolazioni previste dalla legge.