Quotidiani locali

Bibbiano e montecchio 

Tecnologia e fede nel calendario delle scuole

Realtà aumentata e religione nel progetto delle seconde classi del Zannoni e dell’Alighieri

BIBBIANO. Non è passata inosservata l’iniziativa che quest’anno ha arricchito il mercatino di Natale gestiti dal comitato "Genitori di dialogo" di Bibbiano: un calendario 2018 che coniuga fede e tecnologie sul territorio. I ragazzi delle secondarie di primo grado "Zannoni" di Montecchio (classi II A - II B - II C - II D - II E) e "Alighieri" di Bibbiano (classi II A - II C) nell'ambito dell'insegnamento della religione cattolica hanno lavorato a un progetto di gemellaggio elettronico eTwinning che ha preso vita grazie alla collaborazione tra la professoressa Lavia Di Sabatino e il professor David Bayne della St. Robert of Newminster Catholic School and Sixth Form College.

Il titolo del progetto è: “Segni della religione cristiana sul territorio di Hexham e Newcastle, Bibbiano e Montecchio, con TIC e realtà aumentata”. I ragazzi delle due scuole medie, sono stati invitati a conoscere il loro territorio, alla scoperta di chiese, edicole e maestà disseminate nell’Unità pastorale di Bibbiano-Barco e di Montecchio-Aiola, anche con l’aiuto di un esperto, Franco Boni. Da queste attività è nato un calendario di 8 pagine costruito interamente dai ragazzi delle due scuole medie. Dentro dentro vi sono fotografie degli edifici religiosi di Montecchio e Bibbiano, che “prendono vita” su tablet e smartphone attraverso un’applicazione per la realtà aumentata: inquadrando un Qr code si potranno vedere le altre immagini e i video realizzati dai ragazzi.

Il progetto ha seguito le quattro fasi del Project Based Learning, così come strutturato dal metodo Lepida Scuola, una metodologia didattica innovativa nata a Reggio Emilia e diffusa a livello nazionale ed europeo. Le fasi di lavoro previste sono state: ideazione, pianificazione, esecuzione e chiusura. Nell’ultima pagina del calendario i ragazzi esprimono il
loro grazie anche al dirigente scolastico Margherita Attanasio e ai parroci don Angelo Orlandini e don Wojciech Darmetko.

Gli alunni sono stati i veri protagonisti di tutto il lavoro che li ha affascinati e coinvolti unendo tradizione e innovazione.

Daniela Aliu

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon