Quotidiani locali

Scuola, tariffe ridotte per chi perde il lavoro

Scandiano, rinnovato anche per il 2018 un provvedimento attivo da nove anni per aiutare le famiglie

SCANDIANO. Tariffe ridotte per accedere ai servizi educativi per le famiglie in difficoltà economiche. Attive dal 2009, sono confermate anche per il 2018 a Scandiano, rivolte a nuclei familiari con problemi di lavoro e figli fra i 6 e i 14 anni iscritti alle scuole comunali o ai servizi mensa e trasporto scolastico.

Il provvedimento – applicato per la prima volta nel 2009, nel primo anno di crisi economica concreta anche nel territorio italiano – è rivolto a lavoratori dipendenti in cassa integrazione, con contratto di solidarietà, in mobilità o licenziati e a lavoratori autonomi che hanno cessato l’attività. L’onda lunga di quelle sofferenza si sente ancora concretamente e la giunta scandianese ha rinnovato alcuni sgravi.

Quali? La riduzione del 50% delle tariffe scolastiche e la possibilità di dilazionare i pagamenti di questi servizi. Inoltre è possibile richiedere la sospensione temporanea del figlio dal “tempo prolungato” con conseguente esonero dalla retta; in pratica, chi ha figli nelle scuole dell’infanzia statali può ritirare il bambino entro le 11.45 rinunciando al pasto senza dover pagare il servizio mensa.

Per accedere alle agevolazioni, i genitori dovranno consegnare all’Istituzione comunale per i servizi educativi e scolastici una documentazione relativa alla propria situazione lavorativa e alla propria certificazione di valore
Isee. Tutti i provvedimenti sono temporanei, in quanto legati alle condizioni occupazionali dei richiedenti, e potranno essere revocati in caso di cambiamenti (nuove assunzioni, ad esempio). Informazioni: Settore servizi educativi e scolastici comunale 0522 764250. (adr.ar.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon