Quotidiani locali

Correggio 

Patto contro le professioni abusive

Firmato il protocollo d’intesa tra Comune e associazioni di categoria

CORREGGIO. Il Comune di Correggio ha firmato un protocollo d’intesa per il contrasto al fenomeno dell’abusivismo nelle professioni e nelle imprese con le associazioni di categoria Cna, Lapam, Confcommercio e Confesercenti. Il documento impegna il Comune a raccogliere e a dar seguito alle segnalazioni sul tema dell’abusivismo provenienti dalle associazioni di categoria, adottando, secondo le proprie competenze, i provvedimenti necessari al ripristino della legalità, oltre a convocare periodicamente un apposito tavolo di lavoro per la verifica delle azioni messe in campo e per lo studio di ulteriori possibili iniziative.

Le associazioni di categoria, dal canto loro, si impegnano a promuovere campagne di comunicazione e sensibilizzazione e a istituire nelle proprie sedi punti di raccolta delle segnalazioni di eventuali attività esercitate senza il rispetto delle norme e delle leggi che regolano i settori di riferimento.

«La firma del protocollo rappresenta un punto d’arrivo e di partenza – ha spiegato il sindaco Ilenia Malavasi –. Un punto di arrivo perché concretizza uno sforzo e un coinvolgimento comune su un tema sul quale siamo attenti e sensibili, come quello dell’abusivismo nelle professioni e dell’illegalità, che ci vede impegnati a fianco di commercianti, esercenti e associazioni di categoria. Un punto di partenza perché da questa collaborazione, passa parte del lavoro che ci aspetta nei prossimi mesi, che non potrà essere limitato alle azioni di contrasto e verifica».

Carlo Gozzi, Cna, Guido Gasparini, Lapam, Riccardo Pilati, Confcommercio e Daniele Martinelli, Confesercenti si dichiarano soddisfatti: «Crediamo che alzare l’attenzione sul problema sia necessario e doveroso, non solo come tutela delle attività e degli
esercizi commerciali che svolgono le attività in regola e seguendo le normative, ma anche per difendere i cittadini. Sono infatti i consumatori e gli utenti che, attratti da prezzi più bassi, finiscono truffati o, peggio, vedono messa a repentaglio anche la loro salute». (m.p.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro