Quotidiani locali

Carpineti, trovato morto in casa a 67 anni lo chef Gandini

Il corpo di Stefano Gandini è stato trovato senza vita dagli amici. Probabilmente l’uomo è deceduto nel pomeriggio del 26 dicembre

CARPINETI. È stato trovato senza vita nella sua attuale residenza alla canonica di Pianzano, il 67enne cuoco carpinetano Stefano Gandini. Probabilmente l’uomo è deceduto nel pomeriggio del 26 dicembre.

Alcuni amici si sono preoccupati non ricevendo mai risposte alle chiamate sino alla decisione di dare l’allarme: nella serata del 26 è stato possibile aprire la porta della residenza a Pianzano e lì è stato rinvenuto il corpo, con ogni probabilità stroncato da un malore.

Sono state anche effettuate verifiche sull’impianto di riscaldamento per capire se vi fossero state esalazioni, ma non è emerso nessun problema al riguardo.

Il funerale si terrà oggi alle 14.30 alla chiesa di San Donnino. Al termine, la salma sarà poi cremata. Gandini, nato a Carpineti nel 1950 da una storica famiglia locale,

aveva iniziato a lavorare come cuoco negli anni ‘70, prima per la cucina a domicilio e poi in strutture di alto livello in Italia e in Europa. Negli ultimi anni era tornato a casa, l’ultima attività intrapresa era quella del ristorante di San Romano a Baiso, finita da tempo.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik