Quotidiani locali

Val d’Enza 

Tradizionali, viventi, diorami i presepi illuminano le feste

VAL D’ENZA. Nel periodo delle feste sono davvero tanti i presepi allestiti in giro per la provincia. Fino al 23 gennaio a Salvarano di Quattro Castella c’è “Il sentiero dei presepi”, un itinerario...

VAL D’ENZA. Nel periodo delle feste sono davvero tanti i presepi allestiti in giro per la provincia. Fino al 23 gennaio a Salvarano di Quattro Castella c’è “Il sentiero dei presepi”, un itinerario artistico religioso che vede come fulcro il piccolo santuario di San Michele dove sono collocati una cinquantina di diorami. Inoltre anche i davanzali e i cortili delle case di Salvarano ospitano diverse rappresentazioni della Natività. La parrocchia di San Giorgio di Roncolo ospita invece il presepe orientale ambientato in Terra Santa di Gianni Pergreffi e il presepe fatto con pannocchie e foglie di mais di Celso Lumeti (fino al 17 gennaio). Fino al 10 gennaio a Ciano si snoda un percorso dei presepi lungo le vie del paese. Un presepe naturale a grandezza naturale e a cielo aperto è allestito invece a Cerezzola di Canossa (fino al 22 gennaio). Uno degli appuntamenti clou si svolge ad Aiola di Montecchio: è il “Camminando tra i presepi”, un percorso tra le vie del paese (fino al 6 gennaio) per ammirare diversi presepi; inoltre il 27 dicembre tutto si fa ancora più suggestivo
con la “Camminata dei pastori” alle 17,15, una passeggiata con le lanterne. A San Polo nella Torre dell'Orologio si trova poi una mostra con varie Natività. Invece a Cavriago il 6 gennaio si svolge l'ormai tradizionale presepe vivente davanti alla chiesa di San Nicolò.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro