Quotidiani locali

Il furto al colorificio salta per l’intervento dei vicini

Carpineti, i ladri tentano il colpo nell’azienda Monte Valestra ma devono fuggire Torna l’allarme criminalità nella montagna dopo un breve periodo di tranquillità

CARPINETI. Un’altra serata di furti e tentati furti nel carpinetano. Venerdì il territorio del paese appenninico, in questi mesi martellato da ondate di effrazioni in abitazioni private ed esercizi commerciali, ha registrato altre sgradite visite. Un furto è stato commesso nella sede del colorificio Monte Valestra, lungo la strada che dalla frazione di Valestra porta verso Baiso passando da La Fredda.

Si tratta di uno stabilimento isolato, con sede produttiva e abitazioni, in cui venerdì sera attorno alle 19 hanno provato ad entrare alcuni ladri, approfittando del buio e del pochissimo traffico in zona, che ha permesso di avvicinarsi senza essere notati da altre persone. Il tentato furto è stato però scoperto dagli abitanti, che hanno reagito e hanno spinto gli autori a scappare senza riuscire a completare l’opera.

Sempre nelle stesse ore, sono stati segnalati altri movimenti sospetti ed altre tentate effrazioni sempre nell’area che da Valestra e il territorio carpinetano discende verso Baiso, una zona caratterizzata da tante piccole borgate nel verde che possono rappresentare un bersaglio appetibile. Già a novembre alcune vecchie case, inutilizzate se non nel fine settimana da proprietari che vivono altrove, erano state prese di mira.

La notizia dei furti ha iniziato a girare nella serata di venerdì e soprattutto nella mattinata di sabato, fra negozi e bar. È uno sgradito ritorno ai mesi scorsi, segnati da tanti
colpi e dall’arresto di uno degli autori, un albanese catturato nel modenese il giorno dopo un concitato inseguimento fra Felina e Carpineti, dove era stato intercettato dai carabinieri: in un primo momento aveva abbandonato l’auto rubata, dopo era stato preso.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik