Quotidiani locali

Vezzano 

Addio a Zannoni Lo “zio” maestro e artista del ferro

VEZZANO SUL CROSTOLO. Grande dolore e commozione a Pecorile e nel paese di Vezzano per la morte del 69 enne Leopoldo Zannoni conosciuto da tutti come lo “Zio”. Il pensionato, ammalato da qualche...

VEZZANO SUL CROSTOLO. Grande dolore e commozione a Pecorile e nel paese di Vezzano per la morte del 69 enne Leopoldo Zannoni conosciuto da tutti come lo “Zio”. Il pensionato, ammalato da qualche tempo, è morto ieri mattina (sabato 16 dicembre) presso l'Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

Zannoni abitava a Pecorile da sempre ed era molto stimato benvoluto e conosciuto in tutta la zona di Vezzano e anche oltre.

Da giovane aveva svolto il mestiere di fabbro sua grande passione. Poi era stato assunto alla ex municipalizzata Agac dove aveva raggiunto la pensione. Essendo un artista del ferro a richiesta e per gli amici non disdegnava consigli e a volte eseguiva ancora lavori.

Era una persona affabile, educata, tutto casa e famiglia, amante dei viaggi e della compagnia. Da giovane partecipava attivamente ai momenti sportivi e goliardici che venivano organizzati nel paese, corse campestri, tornei di calcio, manifestazioni culturali e altro.

Questa sera alle 20 sarà celebrato il Santo Rosario nella chiesa di Pecorile.

I funerali dello “zio” saranno celebrati lunedì mattina 18 dicembre partendo alle 10,45 dalle camere ardenti dell'Arcispedale di Reggio Emilia per la chiesa di Pecorile poi dopo la Santa Messa si proseguirà in auto per il cimitero di
Casola dove la salma sarà tumulata.

Zannoni Lascia la moglie le due figlie, l'anziana madre, gli zii, i cugini e i parenti.

Eventuali offerte in sua memoria si possono devolvere al CO.RE di Reggio Emilia o alla parrocchia di Pecorile .

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon