Quotidiani locali

guido giannetto 

«È una strada importante, va ripristinata»

VILLA MINOZZO. «Ho letto anch'io, con preoccupazione, l'intervista al sindaco di Villa Minozzo sui problemi che ha avuto la pista Gatta-Pianello con la recente piena del fiume Secchia», commenta...

VILLA MINOZZO. «Ho letto anch'io, con preoccupazione, l'intervista al sindaco di Villa Minozzo sui problemi che ha avuto la pista Gatta-Pianello con la recente piena del fiume Secchia», commenta Guido Giannetto, ex assessore provinciale all’edilizia scolastica e alla manutenzione delle strade.

«Mi sento molto solidale con gli alluvionati di Lentigione, ma anche con gli abitanti della montagna – prosegue Giannetto – che in questi giorni devono subire gravi disagi a causa di diverse frane avvenute sulle strade della nostra montagna».

«Sulla pista Gatta-Pianello noto che, dove erano stati posti i "gabbioni", la pista stessa ha resistito ad una piena di queste dimensioni. La pista è stata chiusa per tempo, come da disposizioni, ed è stata erosa per qualche centinaio di metri. Dunque, non è tutta da rifare. Va ricordato che questa, pur precaria, via di comunicazione ha consentito in questi anni (più di un decennio) una fruizione turistica notevole all'ambito fluviale del Secchia (fonti di Poiano) e ha garantito una maggiore accessibilità dalla e per la montagna (Ligonchio, frazioni eccetera)».

«Crediamo che la pista Gatta-Pianello non sia stata uno "scempio ambientale", né un'opera inutile; al contrario,
speriamo che si trovino al più presto le risorse per renderla percorribile, come si rinvengano anche le risorse per dare veloci risposte alla viabilità della nostra montagna. La strada – conclude Guido Giannetto – in montagna è proprio il cordone ombelicale con il resto del territorio».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik