Quotidiani locali

Il paese più artistico è Castelnovo Monti

A Correggio il numero più alto di autori dopo Reggio Emilia, ma in rapporto al numero di abitanti vince il comune montano  

REGGIO EMILIA. Dopo Reggio Emilia, il comune con più artisti è Correggio, quello con il maggior numero di artisti in rapporto agli abitanti è Castelnovo Monti. Allargando lo sguardo, la zona più creativa è la Bassa. Elio Cadoppi, con i dati raccolti negli ultimi quindici anni, ha di fatto scattato una fotografia del nostro territorio. «Non è mia intenzione scatenare una gara tra municipi – precisa – se un comune ha dieci autori in più di un altro non significa che sia migliore. Bisogna anche tener conto del numero degli abitanti. E in ogni caso queste cifre sono da considerarsi approssimative per difetto».

Accettate queste premesse, possiamo comunque prendere in considerazione i numeri. Il comune con più artisti è ovviamente Reggio Emilia (1.326). In provincia svetta invece Correggio (106), seguito da Castelnovo Monti (84), Guastalla (76), Scandiano (66), Albinea (58). All’ultimo posto infine Campegine (2); ma gli autori scarseggiano anche a Baiso (6), Rio Saliceto (7), Vetto (11).

Se andiamo alla ricerca di un “tasso di creatività”, però, scopriamo che Correggio non è il comune con più artisti su abitanti. Il primato questa volta spetta a Castelnovo Monti (in cui è arrivato ad almeno una pubblicazione lo 0,8% degli abitanti). Il comune montano batte addirittura il capoluogo (dove è autore lo 0,77% della popolazione).

Seguono Albinea (0,66%), Villa Minozzo (0,62%), Carpineti (0,6%). Rivincita per Vetto, che registra un “tasso creativo” dello 0,6%. Anche in questo caso, sul fondo troviamo Campegine (0,04%). Infine, la diffusione: il 54,25% degli autori risiede nel capoluogo; segue la Bassa-Correggio (abbiamo deciso di rispettare la divisione delle pagine del nostro giornale) con il 10,4%; la Val d’Enza (9,90%); la montagna, 8,67%; la zona ceramiche, 8,64%; ultima (si

fa per dire) la Bassa-Guastalla, 8,14%.

Ovviamente queste classifiche sono frutto di calcoli matematici e nulla hanno a che fare con il valore qualitativo espresso da ciascun autore. Che nessuno si senta offeso, dunque, in fondo... abbiamo solo dato i numeri.
 

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik