Quotidiani locali

Europa League, guerriglia a Reggio Emilia prima di Atalanta-Lione

In trecento hanno affrontato le forze dell’ordine prima della partita. Un atalantino rischia di perdere l’uso delle dita per un petardo che gli è scoppiato in mano

Europa League, bottiglie contro la polizia a Reggio Emilia REGGIO EMILIA. Lancio di petardi e bottiglie di vetro contro le forze dell'ordine da parte di trecento ultras francesi prima della partita di Europa League contro l'Atalanta. Polizia e carabinieri sono riusciti a raggruppare i tifosi e incanalarli al Mapei.

REGGIO EMILIA. Due mezzi dei carabinieri danneggiati e un’auto della Municipale con il parabrezza infranto, un tifoso bergamasco che rischia di perdere l’uso di una mano e tre agenti coinvolti dal lancio di bottiglie in vetro e petardi. È stato un pre-partita tutt’altro che semplice per polizia, uomini dell’Arma e vigili impegnati a garantire l’ordine pubblico in occasione del match di Europa League fra Atalanta e Olimpique Lione.

Una massa di trecento ultras francesi ha provocato e aggredito le forze dell’ordine, cercando di forzare i blocchi e arrivare fino a via Gramsci, probabilmente per scontrarsi con un gruppetto di atalantini che li stavano aspettando.

Un’intenzione sventata grazie al lavoro di accerchiamento del VII Reparto Mobile Bologna e del XIV Reparto Mobile Senigallia che, aiutati da un battaglione di carabinieri giunti in supporto da Bologna, e senza mai arrivare allo scontro diretto, hanno raggruppato nuovamente i tifosi davanti ai tornelli.

Bersagliati, per una buona mezz'ora, da un fitto lancio di bottiglie di birra in vetro e petardi. Fra i tifosi francesi uno è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e un secondo ha ricevuto un daspo all’uscita dallo stadio.

Atalanta-Lione, 300 francesi lanciano bottiglie e petardi contro la polizia REGGIO EMILIA. Lancio di petardi e bottiglie di vetro contro le forze dell'ordine da parte di trecento ultras francesi prima della partita di Europa League contro l'Atalanta. Polizia e carabinieri sono riusciti a raggruppare i tifosi e incalanarli al Mapei.

Più grave invece un ultras bergamasco che rischia di perdere l'uso delle dita: un petardo inserito all'interno di una bottiglia di vetro gli è infatti scoppiato in mano. Si trova al Santa Maria dove è stato operato d'urgenza.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista