Quotidiani locali

Reggio Emilia: trovato morto in casa Carlo Ferretti, titolare della Quetzal

Aveva 66 anni, il 15 novembre scorso era deceduta la moglie. Dal 1990 era amministratore dell’agenzia di viaggi di Ospizio

REGGIO EMILIA. È stato trovato morto nella sua abitazione di via del Carbone 4 Carlo Ferretti, 66 anni, conosciutissimo imprenditore reggiano e patron dell’agenzia di viaggi Quetzal Srl di via Emilia Ospizio 25/b.

Dopo l’allarme al 118 lanciato dalla figlia Andrea, che ha fatto la tragica scoperta tornando a casa, i volontari di un’ambulanza della Croce Verde e il personale dell’automedica sono intervenuti martedì sera poco dopo le 19.30 nella casa del centro storico in cui viveva Ferretti. Ma i i medici non hanno potuto far nulla, se non constatare il decesso del 66enne.

Ferretti era amministratore unico della Quetzal, l’impresa che aveva fondato insieme alla moglie nel 1990, sulla spinta della sua passione personale per i viaggi.

La Quetzal, anche tour operator, è cresciuta negli anni fino a diventare, nell’ampia sede di fianco alla gelateria di Ospizio, un punto di riferimento per i viaggiatori reggiani.

La Quetzal si è sempre distinta per il suo personale qualificato e le proposte nelle migliori strutture in giro per il mondo.

Ferretti, contitolare per ben 27 anni insieme alla moglie, aveva continuato a seguire l’attività dell’agenzia, sebbene l’ultimo periodo

della sua vita sia stato difficile e segnato da un gravissimo lutto; il 15 novembre scorso, infatti, è scomparsa a 60 anni la consorte, Paola Rettondini, spentasi dopo una lunga malattia, e Carlo non si era ripreso da quella grave perdita. La data del funerale è da fissare.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista