Quotidiani locali

Brucia il tetto, operaio intossicato

Casalgrande, incendio durante l’intervento di ristrutturazione di una casa

CASALGRANDE. È rimasto intossicato dalle fiamme partite dal tetto sul quale stava lavorando. L’incendio e l’infortunio sono accaduti ieri nel primo pomeriggio in via Per Salvaterra a Casalgrande, dove un operaio è finito in ospedale dopo aver inalato le esalazione sprigionate da un rogo. L’uomo era sul tetto con dei colleghi, impegnati ad isolare la copertura. Le fiamme sono divampate mentre veniva sistemata la carta catramata a prova di infiltrazioni.

Le cause non sono ancora certe, può essere stata sufficiente una piccola scintilla per far partire il tutto: fra colle, prodotti per il tetto e la stessa carta catramata, le fiamme hanno trovato parecchio “carburante” con cui alimentarsi, ampliandosi rapidamente.

Oltre al fuoco è arrivato un fumo intenso che l’operaio si è trovato ad inalare, vista la poca distanza a cui si trovava dall’area di partenza del rogo.

L’allarme è stato dato immediatamente.
Sul posto sono arrivati mezzi dei vigili del fuoco di Reggio Emilia e Sassuolo oltre ai sanitari, che si sono presi cura della persona intossicata e la hanno portata in ospedale per accertamenti. Per fortuna le conseguenze non sono di rilievo.(adr.ar.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista