Quotidiani locali

Controllo di vicinato al decollo pronti i gruppi di Rolo e Bagnolo

I sindaci hanno incontrato i concittadini per spiegare l’iniziativa e raccogliere le adesioni Allegretti: «Aumentiamo anche le telecamere». Casali: «I dati sui furti dicono che sono in calo»

BAGNOLO - ROLO. Anche a Rolo e Bagnolo il controllo di vicinato sta per decollare ed entra a far parte delle strategie per aumentare la sicurezza e contrastare in particolare i furti nelle case. Il 28 novembre i due Comuni hanno siglato i protocolli che ufficializzano questi strumenti.

A Rolo domani alle 21 si svolgerà un’assemblea alla quale parteciperanno il sindaco Stefano Allegretti, Tiziano Toni, comandante della polizia municipale dell’Unione Pianura reggiana e Bruno Lugli, coordinatore del Controllo di vicinato del Comune di Novi (Modena). «A Rolo esiste già un’esperienza di controllo di vicinato informale. Da inizio anno, dopo che si erano verificati dei furti, una trentina di persone comunica con una chat di Whatsapp e ha presentato segnalazioni alla polizia municipale e ai carabinieri – spiega il sindaco –. Questa prima esperienza ha rispettato fin da subito le indicazioni previste dal protocollo, anche se non c’era ancora stata l’adesione. Ne fanno parte solo persone residenti nel Comune, identificate con nome e cognome e gli utenti evitano commenti inutili o allarmismi infondati». In paese è attivo anche un altro gruppo, ci circa 150 persone, che non risponde del tutto alle regole dei gruppi di controllo di vicinato istituzionali. «Con l’assemblea pubblica il nostro scopo è quello di allargare il numero di partecipanti».

Il sindaco valuta positivamente l’esperienza di questi mesi, anche se non ha dati a disposizione per poter valutare l’efficacia di questa forma di prevenzione. «Il dato importante – sottolinea Allegretti – è che i cittadini non sono più soli ma collaborano e sono solidali tra di loro. Recentemente un residente è stato derubato e, dal momento che non poteva recarsi a casa, ha chiesto ai partecipanti alla chat di recarsi nella sua abitazione per rapportarsi con i carabinieri che erano sul posto. Un altro esempio positivo è stata la segnalazione di alcuni venditori porta a porta che facevano firmare dei contratti con comportamenti al limiti della legalità. Li abbiamo rintracciati e abbiamo segnalato ai loro datori di lavoro il comportamento scorretto».

L’attività preventiva del Comune non si esaurisce in queste attività. «Entro la fine del mese completeremo l’installazione di telecamere intelligenti, collegate con la centrale della polizia municipale e in grado di leggere le targhe delle auto e confrontarle con le banche dati». I varchi dotati di tecnologia Ocr saliranno dunque a 12. «Nei primi mesi del nuovo anno installeremo altre 10 telecamere per la videosorveglianza a Rolo, che si aggiungono alle 36 già esistenti».

A Bagnolo, dove esiste un’esperienza di controllo di vicinato informale, a San Michele della Fossa, il sindaco Paola Casali, ha incontrato, prima della firma del protocollo in prefettura, i cittadini insieme al comandante dei carabinieri Domenico Cafeo e al comandante del Corpo polizia municipale Unione Terra di Mezzo, Flaminio Reggiani. «Stiamo installando i cartelli che avvertono della presenza di gruppi di controllo di vicinato – dice il sindaco Casali –. Il coordinatore del gruppo è il comandante Flamini, e in questo periodo stiamo raccogliendo le adesioni dei cittadini per rendere operativo questo progetto, nato da una delibera di giunta dello scorso aprile». Anche a Bagnolo questa forma di attivismo civico rappresenta un tassello nel quadro complessivo delle misure per la sicurezza. «I dati sui furti ci dicono che il fenomeno non è in aumento
ma in diminuzione ma nonostante questo vogliamo fare il possibile per incidere su questa percezione di insicurezza. Anche nel nostro territorio sono attivi varchi con tecnologie Ocr, tra l’altro molto utilizzati anche dalle forze dell’ordine». (j.d.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista