Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

La finale di Bao’bab al cinema Rosebud diventa una festa

Premiati i bambini delle scuole d’infanzia e delle primarie che hanno partecipato al concorso di scrittura creativa

REGGIO EMILIA. Metti un microfono in mano al maestro e scrittore Giuseppe Caliceti e, soprattutto, davanti alla bocca dei bambini e il divertimento è servito. Ecco perché l’evento finale di Bao’Bab, che ogni anno si svolge al cinema Rosebud, è sempre una festa per tutti. E così è stato anche ieri mattina, alla presenza del sindaco Luca Vecchi, dell’assessore a educazione e conoscenza Raffaella Curioni, del presidente dell’istituzione scuole e nidi d'infanzia Nando Rinaldi e di Monica Gilli, in rappresentanza di Bao’bab, e della responsabile dell’Ufficio Cinema Sandra Campanini, quando sono state decretate le classi e gli studenti vincitori dei concorsi promossi nell’ambito del progetto, rivolto ai bambini e ai ragazzi delle scuole con l’obiettivo di avvicinare i giovani alla lettura e alla scrittura creativa attraverso laboratori e incontri con autori di testi per ragazzi.

L’edizione 2016-2017, promossa dal Comune con le Biblioteche, Officina Educativa e il cinema Rosebud, è stata dedicata al tema del viaggio come strumento di conoscenza reciproca tra culture e ha coinvolto 3800 ragazzi delle scuole di Reggio Emilia e provincia, che hanno partecipato a incontri con gli autori, mostre, laboratori didattici e concorsi letterari.

Il concorso In forma di libro per le scuole d’infanzia ha visto premiata al terzo posto la sezione 4 anni della Scuola Sant’Ambrogio di Rivalta, con l’elaborato Il lupo Ettore, piccola storia illustrata sull’amicizia. Al secondo posto la sezione 5 anni della stessa scuola, proponendo la storia Reggio Emilia e la grande battaglia. Primi classificati i bambini della sezione 4 anni della scuola d’infanzia don Guglielmi, che hanno realizzato, un grande libro colorato sulle avventure e sui desideri dello spaventapasseri sognatore Dodò.

Sempre per il concorso In forma di libro, per le scuola primarie primo ciclo, al terzo posto la seconda A della Matilde di Canossa con una storia su un principe e la sua ricerca della felicità. A pari merito condividono il secondo posto i bambini della classi 2°A e 2°B della scuola Vasco Agosti, con una raccolta di testi e disegni nata dall’incontro con l’autore Roberto Piumini e le classi dalla 1° alla 5° della scuola Laura Bassi di Scandiano, che hanno prodotto un grande libro-caleidoscopio nato da un progetto per favorire l’inclusione scolastica. La classe prima della scuola IV Novembre di Gavasseto ha ottenuto il primo posto realizzando un libro di stoffe e colori per raccontare l’importanza di viaggiare nel mondo.

Per le scuole primarie secondo ciclo (quarte e quinte), terze a pari merito la terza e la quarta della scuola IV Novembre di Gavasseto e la terza della scuola Ghiarda. Al secondo posto Che viaggio! della scuola Cep primaria Rondine Azzurra di Albinea e La collana di Kazzastian della quarta B della scuola San Giovanni Bosco. Pari merito anche al primo posto per la quinta della scuola IV novembre di Gavasseto e le terze A e B Don Pasquino Borghi di Rivalta, che insieme hanno creato Il libro della Talpa di nome Alessandro De Sanimori, sull’importanza dell’amicizia e della collaborazione.

Per il concorso Fuoriclasse, terze la quinta D della San Giovanni Bosco e la quinta della IV Novembre di Gavasseto. Seconda la quarta B della San Giovanni Bosco. Prime le quarte A e B della Madre Teresa di Calcutta, che hanno realizzato il video Un viaggio infinito, sull’importanza di un bene insostituibile come l’acqua. Fuori concorso è stato premiato il cortometraggio Il mondo di Luca, realizzato dalla quinta B del 2015-2016 della scuola primaria di Puianello.