Quotidiani locali

Nel Reggiano 380 decessi per mesotelioma dal 1993, il territorio è ancora da bonificare

CORREGGIO. La nostra provincia è tra quelle che portano le piaghe più dolorose dell’asbestosi e del mesotelioma, le malattie causate dall'amianto. Dal 1993, quando è stato aperto il Regam, il...

CORREGGIO. La nostra provincia è tra quelle che portano le piaghe più dolorose dell’asbestosi e del mesotelioma, le malattie causate dall'amianto.

Dal 1993, quando è stato aperto il Regam, il registro dei mesoteliomi, si sono contati 380 decessi, quasi tutti per la patologia contratta sul luogo di lavoro.

Soltanto quattro o cinque, infatti, sono di natura ambientale, cioè dovuti a fibre disperse all'esterno delle fabbriche. Nelle dodici aziende del settore sono stati impiegati quasi tremila dipendenti e qualche migliaio era occupato negli stabilimenti che, come le Officine Reggiane, utilizzavano questa sostanza per le coibentazioni di carrozze ferroviarie e parti meccaniche. L'incidenza, quindi, è impressionante.

Nel territorio reggiano si contano sei o sette casi di mesoteliona ogni centomila abitanti di sesso maschile, il doppio che nell’insieme della regione Emilia Romagna.

Le cronache giudiziarie si sono occupate a lungo dei processi Eternit, il gruppo a cui apparteneva l’Icar di Rubiera, Itamiant di Castelnovo Sotto e Cemental di Correggio.

In quest’ultimo caso l’accusa contro l’azienda era stata sostenuta dal sindaco Marzio Iotti.

Due suoi predecessori, Claudio Ferrari e Giulio Fantuzzi, sono invece intervenuti in difesa dell’azienda. «Questo – denuncia Ciro Maiocchi della Cgil – è l'unico caso in Italia in cui si è formato un comitato a favore di un imprenditore dell’amianto. Invece è encomiabile l’iniziativa di Emanuele Cavallaro, sindaco di Rubiera, che ha fatto smaltire
il 75% dell’amianto presente sul suo territorio. Ma nell'intera Bassa reggiana ce ne sono 33mila tonnellate, 458 chili per abitante. Purtroppo in Italia esiste una sola discarica specifica per questa sostanza, che dai siti di stoccaggio viene portata perlopiù in Germania». (l.s.)


TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista