Quotidiani locali

questa mattina 

Carpineti aderisce alla rete dei Comuni “mafia-free”

CARPINETI. Carpineti diventa un Comune Mafia Free. Questa mattina alle 10.30 nella sala consiliare del municipio è in programma la cerimonia per l'adesione del Comune di Carpineti alla rete dei...

CARPINETI. Carpineti diventa un Comune Mafia Free. Questa mattina alle 10.30 nella sala consiliare del municipio è in programma la cerimonia per l'adesione del Comune di Carpineti alla rete dei Comuni Mafia Free. Parteciperanno il sindaco carpinetano Tiziano Borghi; Enrico Bini, sindaco di Castelnovo Monti, il primo Comune ad aver aderito alla rete Mafia Free; il sindaco di San Martino in Rio, Paolo Fuccio (l’ultimo Comune reggiano ad aver aderito alla rete prima di Carpineti); la presidente della rete stessa, Laura Caputo; il prefetto e il questore di Reggio Emilia, Maria Forte e Antonio Sbordone.

Saranno presenti anche gli studenti delle scuole carpinetane. Il marchio Mafia Free nasce dalla fondazione Angelo Vassallo, dedicata al “sindaco-pescatore” ucciso dalla camorra. I Comuni che vi aderiscono si impegnano a rispettare un decalogo di norme, sottoposte a periodici controlli sulla
loro attuazione. L’amministrazione conferma e sostiene l’importanza di lavorare insieme con determinazione e impegno per costruire un argine forte, indispensabile a contrastare le infiltrazioni mafiose negli apparati e negli ambiti di competenza amministrativa e sull’intero territorio.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista