Quotidiani locali

Scandiano 

Un convegno sul vitigno Spergola domani al Senato

SCANDIANO. Domani al Senato si parlerà dell’antica varietà di uva della nostra collina. La Spergola, che potrebbe essere il sinonimo di bianco di Scandiano, sarà al centro di una presentazione in...

SCANDIANO. Domani al Senato si parlerà dell’antica varietà di uva della nostra collina. La Spergola, che potrebbe essere il sinonimo di bianco di Scandiano, sarà al centro di una presentazione in programma alle ore 15 nella sala Caduti di Nassirya di piazza Madama nella quale si parlerà appunto di questo vitigno ritrovato.

A presentare l’iniziativa sarà la senatrice reggiana Leana Pignedoli. «Credo sia il momento – dice la senatrice - di presentare in una dimensione nazionale un vitigno e un vino che sintetizzano bene la qualità alta del prodotto ma anche il territorio e la sua storia. Io ci tengo a presentarlo in Senato come caso “scuola” della biodiversità che diventa cultura ed economia insieme. Una realizzazione concreta di ciò che la legge sulla biodiversità, di cui sono stata relatrice, prevede».

La tutela della biodiversità si è finalmente imposta come prioritaria in molti ambiti. «Se pensiamo ai casi di successo, come le vacche rosse, al recente riconoscimento Igp dell’anguria reggiana e a decine di altri prodotti - dice la senatrice - già ci rendiamo conto che le nostre zone sono sì ricche di prodotti e di qualità, ma anche di consapevolezza dell’importanza della valorizzazione di ogni passaggio che ne porta alla realizzazione, affondando le proprie radici nella storia ma con uno sguardo sempre aperto verso il futuro».

Quello della valorizzazione della Spergola può essere considerato un modello. «Innanzitutto un esempio importante da portare a livello nazionale per il ruolo centrale che hanno avuto i produttori reggiani determinanti nel salvaguardare la distintività di questo vitigno. Non si sono arresi alla standardizzazione e, attraverso una ricerca approfondita, in collaborazione con il mondo universitario, hanno creato le condizioni per avviare concretamente un percorso di valorizzazione della Spergola, un recupero storico, una prospettiva economica».

A Roma saranno presenti anche i sindaci dei comuni di Scandiano, Albinea, Quattro Castella e Bibbiano che assieme alle cantine Casali Viticultori, Società agricola Aljano, Vinicola Bertolani, Emiliawine, Cantina Fantesini, Agricola Reggiana, Cantina Collequercia e Cantina Sociale di Puianello fanno parte della compagnia della Spergola. In rappresentanza di tutti sarà Alessio Mammi, sindaco di Scandiano, a aprire i lavori. Denis Pantini di Nomisma per esempio parlerà del consumo di vino da parte dei “millenial”, vale a dire la generazione di consumatori nati fra il 1980 ed il 2000 e che avendo un’età che spazia
fra i 18 ai 35 anni sono determinanti nell’influenzare i consumi di vino nei prossimi anni. L’enologo reggiano Alberto Grasselli relazionerà invece su “Spergola, il bianco delle terre di Canossa” prima dell’intervento conclusivo del vice ministro delle politiche agricole Andrea Oliviero.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista