Quotidiani locali

Albinea: in Comune con la carta d'identità falsa, denunciato

Uno bengalese di 21 anni era in possesso di un documento falso acquistato per 200 euro a Napoli

ALBINEA. Trasferitosi di recente nel comune di Albinea, si è presentato all’ufficio dei servizi demografici per chiedere la carta d’identità, consegnando come da prassi quella “rilasciatagli” dal comune di Napoli dove nel passato aveva risieduto. L’attento impiegato dell’ufficio ha tuttavia rilevato incongruenze nel documento consegnatogli dallo straniero ed ha allertato i carabinieri del paese.

I militari albinetani subito intervenuti hanno accertato che il documento in possesso dello straniero, un bengalese 21enne, era stato effettivamente contraffatto motivo per cui l’hanno condotto in caserma dove dopo avergli sequestrato quanto illecitamente posseduto, l’hanno denunciato.

Con le accuse di uso di atto falso e possesso di documenti d’identità contraffatti i carabinieri della stazione di Albinea hanno quindi denunciato alla Procura reggiana il menzionato 21enne su cui ora stanno convergendo le indagini per cercare di fare luce su come lo straniero sia entrato in possesso

del documento e risalire quindi alla filiera del malaffare.

Secondo le prime risultanze investigative dei carabinieri di Albinea, il 21enne bengalese sarebbe entrato in possesso del documento a Napoli pagandolo 200 euro da persone a lui sconosciute.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista