Quotidiani locali

Da Reggio a Roma “Non una di meno”

Ieri l’affollata manifestazione nella capitale mentre a Cavriago è stata organizzata una marcia silenziosa delle scarpe rosse 

REGGIO EMILIA. «Siamo oltre 150mila, avevamo promesso di tornare sulle strade di Roma e l’abbiamo fatto», così ripeteva al megafono una delle attiviste del movimento “Non una di meno” durante la manifestazione che si è svolta ieri, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per le strade della capitale. Non è mancata una nutrita rappresentanza di casa nostra: tante le reggiane che non sono volute mancare, quelle stesse che l’8 marzo scorso erano scese in piazza con la manifestazione “Lotto marzo”. In prima fila, naturalmente, le operatrici dei centri anti-violenza. Nel 2016 sono state 3.431 le donne che si sono rivolte per un aiuto ai 13 Centri anti-violenza del coordinamento regionale, più alcuni punti di ascolto specifici, come per le questioni giuridiche. E sono state 225 le donne ospitate nelle 35 case rifugio dell'Emilia-Romagna. Nei primi dieci mesi del 2017 sono state 3.139 quelle vi si sono rivolte, dal 1° gennaio al 31 ottobre: in media 8,6 donne ogni giorno.

Anche Cavriago ieri ha aderito alla Giornata contro la violenza di genere organizzando in piazza Zanti la marcia silenziosa delle scarpe rosse per dare nome e dignità di persona alle vittime di femminicidio. Sono state disposte diverse scarpette rosse intorno alla fontana, drappi rossi davanti al Municipio ed ex Municipio e sono stati esposti i disegni che i bambini delle scuole di Cavriago hanno realizzato sul tema della violenza. Inoltre il sindaco Paolo Burani, gli amministratori e i cittadini presenti hanno letto le storie di diverse donne vittime di violenza e sono state ricordate le 26 ragazze nigeriane, vittime della tratta, morte recentemente in mare e seppellite a Salerno.

Oggi le iniziative proseguono. A Castelnovo Monti, nelle scuderie di Palazzo Ducale, si terrà un importante momento di informazione e confronto. Dalle 16.30 si farà un punto sulla situazione, per inquadrare un problema da cui nessun territorio è immune: “A che punto siamo? La violenza contro le donne nella nostra comunità” è il titolo dell’iniziativa allestita dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Castelnovo Monti e l’Associazione Per Te-Donne insieme contro la violenza. Sarà proiettato il corto “Il corpo delle donne” di Lorella Zanardo.

Il Comune di Albinea, in collaborazione con la Regione, ha invece organizzato per oggi (alle 16.30) un reading musical nella sala civica di via Morandi. “Ricevetti dei fiori” è il titolo dello spettacolo: voce recitante Marina Coli, alla fisarmonica Lorenzo Munari.
 

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista