Quotidiani locali

Furto di oro e abiti dal consigliere

Fabbrico: i ladri forzano una porta-finestra nella casa di Dario Adragna

FABBRICO. Furto con scasso, mercoledì intorno alle 20, nell’abitazione di Dario Adragna, consigliere comunale del gruppo di maggioranza “Democratici per Fabbrico”, componente anche dello staff dell’associazione “Ginnastica Ritmica”.

Ignoti, dopo aver forzato una porta-finestra, sono entrati in casa, dove hanno messo a soqquadro gran parte delle stanze. I ladri hanno portato via monili d’oro della figlia, tutti ricordi di famiglia, e capi di abbigliamento griffati. Il bottino ammonta ad alcune migliaia di euro.

«Io credo che ci abbiano tenuto sotto controllo – afferma Dario Adragna, sconsolato –. Noi siamo rincasati dopo il lavoro, mentre il nonno di mia figlia era andato a prenderla, dato che usciva da ginnastica. Quando sono rientrato ho sentito un rumore e ho chiamato ad alta voce il nome di mia figlia, ma non c’era nessuno. Ho sentito solo sbattere la porta-finestra e ho avuto l’impressione di vedere un’ombra. Forse era uno dei ladri che, avvisato dal complice, è scappato. Per fortuna non me lo sono trovato davanti, altrimenti non so chi l’avrebbe spuntata, dato che sono un ex incursore della Marina militare».

La famiglia ha impiegato quasi due giorni a sistemare la casa messa sottosopra dai ladri. «Hanno anche spostato mobili e quadri. Probabilmente cercavano una cassaforte – afferma ancora Adragna –. Non si può più stare tranquilli. Non passa giorno che non ci sia un furto. Tra l’altro, quando ho chiamato i carabinieri di Fabbrico erano di pattuglia a Rolo, dove poco prima c’era stato un altro furto».

È probabile che sia tornata in azione la banda specializzata nei furti nelle ville che, l'estate scorsa, era stata intercettata dai carabinieri di Campagnola Emilia. I militari dell'Arma avevano rinvenuto un'auto nel cui baule c’erano arnesi da scasso, flessibili per aprire le casseforti e passamontagna.
I banditi, in tutto tre uomini, approfittando dell'oscurità erano riusciti a dileguarsi. Per Dario Adragna non è rimasto altro che stilare un elenco degli oggetti in oro e dei capi d'abbigliamento rubati e presentare denuncia di furto ai carabinieri di Fabbrico. (m.p.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista