Quotidiani locali

Riabilitazione psichiatrica: ecco le undici neolaureate

Reggio Emilia: cerimonia in Sala del Tricolore alla presenza del rettore di Unimore, Oreste Andrisano. Consegnate anche due borse di studio per attività di formazione nel Regno Unito 

Riabilitazione psichiatrica, due borse di studio in memoria di Rodolfo Paguni REGGIO EMILIA. Nell'ambito della cerimonia che si è svolta nella Sala del Tricolore, e che ha visto undici studentesse di Unimore laurearsi in Riabilitazione psichiatrica, sono state anche consegnate a due di esse le borse di studio intitolate a Rodolfo Paguni. LEGGI L'ARTICOLO

REGGIO EMILIA. La sala del Tricolore ha ospitato ieri alle 12,30 la cerimonia di proclamazione delle undici neolaureate in Tecnica della riabilitazione psichiatrica. Erano presenti il rettore Angelo Oreste Andrisano, il presidente del corso di laurea Gian Maria Galeazzi e il direttore del dipartimento di salute mentale dell'Ausl reggiana Gaddomaria Grassi. A due delle neolaureate, Dinahlee Calzolari e Francesca Olivieri, è stato consegnato nell'occasione il diploma della quarta edizione del premio Rodolfo Paguni, consistente in una borsa di studio di tre mesi con la quale le vincitrici hanno svolto attività di formazione e ricerca in università e ospedali del Regno Unito. Inoltre è stato presentato il bando della quinta edizione, di cui godranno altri tre studenti meritevoli.

La Tecnica della riabilitazione psichiatrica è una fra le ambite professioni sanitarie per le quali la sede reggiana di Unimore attribuisce la laurea triennale. Per il corrente anno accademico erano soltanto diciotto i posti disponibili per le immatricolazioni rispetto a 217 domande. I richiedenti devono superare un esame d'ammissione molto selettivo.



Questa professione trae origine dalla legge 180 del 1978, conosciuta come legge Basaglia, la quale abolì gli ospedali psichiatrici e previde la creazione di centri di riabilitazione sparsi sul territorio. Ne derivò la valorizzazione delle figure che devono favorire il reinserimento dei pazienti nella comunità attraverso il recupero delle abilità perdute. Per formarle è predisposto un percorso formativo universitario a frequenza obbligatoria consistente in lezioni frontali e attività pratiche integrate. Il corso di laurea di Unimore è convenzionato con l'università catalana di Lleida per il programma Erasmus. Durante il terzo anno lo studente può svolgere parte del tirocinio formativo in strutture estere convenzionate. Inoltre è in corso la partecipazione a programmi europei di internazionalizzazione fondati sulla collaborazione di studenti e docenti di diversi paesi. I laureati possono proseguire gli studi accedendo ai corsi di laurea magistrali in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie di durata biennale ad accesso programmato, e in Scienze cognitive e processi decisionali, di durata biennale e ad accesso programmato. Altrimenti possono iscriversi ai master di primo livello e a corsi di perfezionamento di durata variabile. L'attività professionale si svolge in strutture sanitarie pubbliche o private e i strutture cooperative del privato sociale.

Il tasso di occupazione a un anno dalla laurea è pari all'85%.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista