Quotidiani locali

Guastalla 

L’Ottobre rosa unisce le etnie nella lotta al cancro al seno

GUASTALLA. L’Ottobre rosa del 2017 a Guastalla ha voluto essere, in aggiunta al significato di attenzione alla salute, una testimonianza di integrazione fra le diverse etnie che abitano nel...

GUASTALLA. L’Ottobre rosa del 2017 a Guastalla ha voluto essere, in aggiunta al significato di attenzione alla salute, una testimonianza di integrazione fra le diverse etnie che abitano nel territorio. Si è infatti svolta a Palazzo Ducale la sfilata di moda “Donne nel mondo”, con performance di danza, musica e letture. L'iniziativa, proposta dal Day Hospital Oncologico di Guastalla, si è posta a conclusione del mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno.

«Il tema prevenzione oncologica, e in particolare la prevenzione nei confronti del tumore al seno è un tema trasversale a tutte le donne del mondo – spiega Laura Scaltriti, dottoressa del reparto di oncologia di Guastalla oggi in pensione ma sempre in prima linea sul tema della prevenzione –. La malattia può colpire in ogni angola del mondo, e può colpire anche gli uomini, se pur in minore percentuale. L’attenzione è volta alla ricerca della sede idonea per la cura e alla ricerca istintiva di chi possa avere avuto la tua stessa esperienza nel bisogno di condividere, di unirsi, di diventare una il supporto dell’altra. Ecco che le diverse etnie, le diverse età, i diversi vissuti, diventano veli leggeri e la reazione alla malattia invece prende il volto di una forza che unisce e protegge. Anche se gli oncologi, i chirurghi e le infermiere dedicate provano a sostenere e accompagnare il percorso,
solo chi è dentro al problema comprende. Se comprende sa aiutare. Di tutto questo noi, tutte assieme, volevamo parlare durante la sfilata: credo che l’obiettivo sia stato raggiunto sentendo gli echi dei giorni successivi, le riflessioni e le reazioni di chi ha partecipato».



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista