Quotidiani locali

Reggiolo, in azione la banda dei garage

Caccia agli oggetti di valore, tentato furto in una palazzina con la tecnica del buco nel portone

REGGIOLO. Tentato furto, nella notte tra lunedì e ieri, nei garage di una palazzina di via Marcello che si affacciano su via Mozart. Ignoti hanno praticato un foro nella lamiera della basculante, vicino alla maniglia, con il duplice scopo di guardare all’interno se c’erano moto, biciclette o auto di grossa cilindrata ed eventualmente di aprire il portone per rubare ciò che si trovava dentro.

E’ la seconda volta, quest’anno, che i garage di questa palazzina vengono visitati dai ladri. Probabilmente hanno preso di mira qualche mezzo parcheggiato all’interno.

Il colpo non è andato a segno perché forse i ladri sono stati disturbati da qualcuno. Secondo una tecnica collaudata, in casi analoghi i ladri prima praticano uno “spioncino” vicino alla serratura, di dimensioni sufficienti per calare nel garage un cavo con un led o una lampada inserita per fare luce nell’ambiente e controllare ciò che c’è all’interno del locale e verificare anche l’eventuale presenza di telecamere. Solo se il “panorama” risulta appetibile, si passa alla seconda parte del piano, praticando un’apertura più consistente, in genere un taglio lungo 15-20 centimetri e largo 8 per poter sfilare il catenaccio o forzare la serratura. Da qui l’appello dei carabinieri a prestare la massima attenzione a segni di effrazione alle porte dei garage, perché non è escluso che i malviventi possano prima preparare il furto e poi compierlo una volta preparato il “terreno”.

L’orario preferito è tra le 2 e le 4 del mattino, e la refurtiva è
composta principalmente da biciclette costose: modelli storici, marche pregiate (Dei, Bianchi, Willer), bici elettriche, da corsa, mountain bike o city bike. Spesso le razzie comprendono anche liquori, generi alimentari o attrezzi, ma anche moto e auto di grossa cilindrata. (m.p.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista